IL COMMENTO

Il Palermo fa il suo e si prende
il 7° posto: Francavilla battuto

Il Palermo fa il suo e si prende il 7° posto: Francavilla battuto



Il Palermo fa il suo dovere e, con i risultati degli altri campi, conquista il settimo posto in classifica in ottica play-off.

I rosa si rendono protagonisti di una buona gara nel campo della Virtus Francavilla battendo i padroni di casa per 3 reti a 1.

 

Mister Filippi, rispetto alle ultime partite, schiera Marong dall’inizio al posto di Marconi e a sorpresa Broh nella linea di trequarti al posto di Kanoute, confermato Rauti nel ruolo di prima punta. I primi venti minuti sono prevalentemente a tinte biancazzurre, con il Palermo che gioca in maniera un po’ confusa e approssimativa subendo anche la rete dello svantaggio con Nunzella al termine di una bella azione corale della squadra di casa. Il Palermo non molla e a partire dalla mezz’ora sale in cattedra Nicola Valente: prima pareggia con un colpo di testa su ottimo cross di De Rose e dieci minuti più tardi, su assist di Broh dalla linea di fondo, realizza una rete pazzesca al volo per il vantaggio rosanero.

 

La ripresa inizia con la Virtus Francavilla che prova a spingere per trovare il pareggio, il Palermo tuttavia appare decisamente più sicuro e ordinato non subendo particolarmente i tentativi di offensiva degli avversari. Dopo quindici minuti dall’inizio della seconda frazione di gioco i rosa chiudono definitivamente la partita: il duo Saraniti-Silipo, entrambi entrati ad inizio ripresa, confeziona la rete su erroraccio di un difensore dei padroni di casa con l’attaccante palermitano che serve il giovane classe 2000 e realizza la terza rete dopo aver scartato il portiere. La rete del Palermo “ammazza” calcisticamente parlando la partita, i rosa infatti rimangono assoluti padroni del campo e tengono un ritmo molto basso facendo avviare lentamente il match verso la sua conclusione.

 

Il Palermo fa quello che doveva fare per tenere vive le speranze del settimo posto battendo in rimonta la Virtus Francavilla e, in virtù del pareggio ottenuto dal Foggia contro il Catania ottiene il suo obiettivo. Alla luce della classifica finale, a settimo posto raggiunto, i rosa affronteranno il primo match dei play-off in casa contro il Teramo, vittorioso contro la Viterbese.





15 commenti

  1. chi non salta è zamparini 139 giorni fa

    Certo è strano come certi elementi (C siamo? C resterete) non disdegnano affatto di tifare CONTRO il PALERMO e di augurare le migliori sfortune ai colori rosanero perchè questa società non è gradita, è scarsa, è emanazione del sinnacollanno ecc ecc. Oltretutto in D C siamo finiti per colpa di MZ e se la prendono con Mirri! Ma a parte questo, certi soggetti non capiscono che il PALERMO è il PALERMO a prescindere dal Presidente e che andrebbe sempre e comunque tifato. Io stesso ho tifato fino al 30 giugno 2019 turandomi il naso. Altro che Frosinone e Procura. Gli haters a questo non ci arrivano

  2. Paragone 140 giorni fa

    C siamo? E di questo passo C resterete ... In eterno ...

  3. Bugia 140 giorni fa

    Quanto si può cadere in basso nell'agognare figuri come ferrero...

  4. Bugia 140 giorni fa

    ...Disse tale @Paragone guardandosi allo specchio e pensando un po' anche al vecchio @saLamelecchi..

  5. Giovanni Baragone 140 giorni fa

    Tutto il resto è raggiaaaaaaaaa

  6. chi non salta è zamparini 140 giorni fa

    Ci sono elementi in questo sito che dimostrano tutta la loro potenza. Il ruggito del coniglio. Ci sono elementi che usano parole forti senza indirizzarle direttamente. Che cambiano nick per offendere. Che oltretutto non capiscono la lingua italiana, oltre a molte altre cose. C'è da tremare dalla paura. Sola miseria caret invidia

  7. giovanni rosanero 140 giorni fa

    Paragone nessun livore, solo sano realismo con molto disincanto . La mia è solo amarezza per una stagione che tutti noi ci aspettavamo migliore e che invece si e' rivelata fallimentare. Quanto alle offese personali non intendo replicare.

  8. Aggregazione galattica lame rotanti 140 giorni fa

    Una vittoria gloriosa e roboante che consentirà ai fan herahoriani di sopportare meglio la permanenza in Serie C per numerosi anni a venire. Infatti, essendo del tutto improbabile la cessione a Ferrero, l'attuale società dovrà giocoforza sopravvivere a lungo nel limbo infinito della Terza Categoria. Ma a quelle decine di tifosi bastano già slogan quali ''Siamo aquile'' o, ancora meglio: ''C siamo''.

  9. Paragone 140 giorni fa

    Ti viene mai di pensare che ci si stufa di avere interlocutori come te? Il tuo livore condito da ignoranza non sempre merita risposta ... Sei il nulla condito col niente. Quanto al Palermo, questo è: mediocre come la stagione ha sancito sul campo. Cosa farà ai play off? Nulla se non tira fuori gli attributi ... E' adesso il momento di mostrare di averli. Con i fatti e sul campo. Non con le tue parole che esprimono per intero il tuo deficit ...

  10. Simone 140 giorni fa

    Chissà come mai, ogni volta che il Palermo vince, le malelingue non si fanno vedere, brutta botta per loro ieri

  11. giovanni rosanero 140 giorni fa

    Effettivamente che il Palermo vinca di questi tempi è una grande notizia, molti non sanno se sia sogno o realta' . Oggi per fortuna alla luce del risultato di ieri e sopratutto dopo la ottima prestazione di ieri direi che è realta. Vedo che molti di voi stanno gia' festeggiando non ho capito cosa, la vittoria con la Virtus Francavilla suppongo...ma il campionato vero inizia adesso..invidio cmq l'ottimismo di qualcuno di voi...parliamoci con sincerita' questa squadra ha le qualita' per vincere i playoff? Sinceramente no..cmq se qualcuno gli piace sognare io non lo sveglio...

  12. Giovanni Brubini 141 giorni fa

    Casualmente quando il Palermo vince l'attassatore hater di Mirri con i suoi vari nick non si fa vedere.

  13. Mauri 141 giorni fa

    Faccio i complimenti ai ragazzi e chi se ne frega delle male lingue

  14. Sebastiano 141 giorni fa

    Accattatev'u parrapicca (doppio)

  15. Chi non salta è zamparini 141 giorni fa

    Pensate un po’: il ‘peggior PALERMO di sempre’ secondo la cervellotica valutazione di qualche tabula rasa che non sa nulla del calcio e che adora il peggior manager calcistico mai apparso in Italia, ha vinto 7 volte fuori casa ha collezionato 53 punti e ha raggiunto il diritto per disputare i play-off per la promozione in serie B. Balza agli occhi questi risultato sportivo se confrontato con la retrocessione pilotata del 2013 per un paracadute di 25 mln. #nelcalciocontanoipiccioli

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *