FALLIMENTO

Vecchio Palermo, vicina
la parola fine

Vecchio Palermo, vicina la parola fine



 

L'edizione odierna del Giornale di Sicilia dedica due articoli al vecchio Palermo, con il fallimento della società che sta per diventare un fatto. Benedetto Giardina informa, infatti, che il Tribunale civile ha commissariato la società condannando il presidente Bergamo e Daniela De Angeli al pagamento delle spese processuali che si aggirano intorno ai 5.000 euro ciascuno. 

 

Il commercialista Giovanni La Croce diventerà il commissario della Us Città di Palermo - spiega Giardina - e svolgerà l'incarico per altri 12 mesi, anche se la questione si chiuderà in tempi molto più brevi. La Croce ha ispezionato i conti la scorsa settimana e nelle sue relazioni non era stato tenerissimo ipotizzando la bancarotta per Zamparini per aver violato la par condicio creditorum, ovvero l'uguale trattamento fra i creditori. Inoltre, La Croce ha evidenziato l'inesistenza del credito fiscale utilizzato dai Tuttolomondo per pagare parte dei debiti. 

 

La quinta sezione civile del Tribunale non ha dubbi sui sospetti dei fatti accaduti che hanno inguaiato la società: dalle plusvalenze fittizie, all'utilizzo dei soldi per favorire Zamparini e non i creditori fino al movimento fittizio dei 5,8 milioni che i Tuttolomondo dovevano usare per risarcire il fisco. Anche per questo Riccardo Arena, nel secondo articolo sul Giornale di Sicilia, scrive della revoca del concordato preventivo della vecchia società. Arkus ha una settimana di tempo per presentare memorie e controdeduzioni rispetto a ciò che viene contestato dai creditori e dalla procura. Ma anche la procura preparerà le proprie deduzioni e allora il Tribunale penale deciderà se revocare o meno il concordato e nel caso di revoca si aprirebbero le porte verso il fallimento. 

 

In caso di fallimento per la vecchia società si farebbe durissima per i Tuttolomondo con l'ipotesi della bancarotta fraudolenta in sede penale, non solo per loro ma anche per i vecchi gestori. La revoca del concordato - spiega Arena - nascerebbe dal fatto che gli amministratori avrebbero speso circa 370 mila euro che c’erano nelle casse per pagare esperti e consulenti che si stanno occupando proprio del concordato. Il fatto in sè, scrive Arena, non è illecito ma questi soldi dovrebbero uscire dalle casse di Arkus e non del Palermo perché in questo modo diventerebbe quasi un escamotage per prelevare altro denaro ad un’azienda già abbastanza impoverita. Insomma, per il vecchio Palermo potrebbe arrivare presto la parola fine.





16 commenti

  1. chi non zompa è zampa 03/10/2019

    Co-vedovi etilico e rotante, state in campana voi. Il bello deve ancora venire. Il peggior presidente della storia del Palermo spenderà tutto quello che ha sottratto in avvocati. E' questa è solo la minore delle soddisfazioni. Ad meliora!

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 03/10/2019

    Certo, il futuro splendido della Mirriese in Serie A fra almeno 70 anni, quando noi commentatori saremo quasi tutti defunti. Maurizio Zamparini il miglior Presidente della storia rosanero, oggi più che mai!

  3. Rubini 03/10/2019

    Ma quale Tavernello e BiancoVilla, ho già messo in fresco un Cittanovese del 2016, così stasera me lo bevo bellu agghiacciatu. Accura, boccalò, che con l'azionariato vi fottono pure gli ultimi 5 Euro. In campana! 'dagli amici mi guardi d*o, che dai nemici mi guardo io' ahahahahahah

  4. Fabio 03/10/2019

    Quale tavernello...a rubiniello piace solo il vino friulano col retrogusto di tappo..tappo al giardiniere, tappo al panificio, tappo allo speaker etc etc

  5. CiuridduScaiNius24® 03/10/2019

    @Rubini.... su dai abbiamo scherzato un ci fu nienti, pigghiamuni un Tavernello bello agghiacciatu jajajajjajajajajjajaj. Dal male vero del trio più due Tramezzini, De Luciferi, Loschi, & F.lli Ruttoprofondo che rischiano la fraudolenta gestione del Palermo, consiglio vivamente TERMINATOR Destino Oscuro che riprende dal CAPOLAVORO di Cameron ''il giorno del giudizio'' con il grande ritorno di Sara Connors. Quello del PALERMO invece sarà un futuro splendido.

  6. Francesco 70 03/10/2019

    Devono pagare tutti questi infami truffatori,dal numero uno Zampalesta,fino ai Truffolomondo,pagliacci voi e chi vi da ancora credito....

  7. Ciccio 03/10/2019

    Il senza ....è pure avvocato povero sc.. in galera con il suo compare friulano tanto è inutile

  8. chi non zompa è zampa 03/10/2019

    Il vedovo rotante non tiene neanche conto dei consigli del vedovo etilico e cioè accura al contropiede. Per cui non si capisce come il rotante sia cosi sicuro che il truffaldo di Vergiate 'vincerà anche in questo caso', (in tribunale) insieme ai f.lli Truffolomondo. Ci sarà da divertirsi, molto presto.....attendiamo con calma. #ForzaPalermo, #buonlavoroallaprocura

  9. Fabio 03/10/2019

    La quinta sezione civile del Tribunale non ha dubbi sui sospetti dei fatti accaduti che hanno inguaiato la società: dalle plusvalenze fittizie, all'utilizzo dei soldi per favorire Zamparini e non i creditori fino al movimento fittizio dei 5,8 milioni che i Tuttolomondo dovevano usare per risarcire il fisco Strano eh, i veri boccaloni sono quelli che credono che lui non c'entrava più niente

  10. Aggregazione galattica lame rotanti 03/10/2019

    Il miglior presidente della storia rosanero ha finora sempre vinto dinanzi ai tribunali e vincerà anche in questo caso.

  11. Totuccione 03/10/2019

    riscussi i ru liri....

  12. Davide 03/10/2019

    “ gli amministratori avrebbero speso circa 370 mila euro che c’erano nelle casse per pagare esperti e consulenti che si stanno occupando proprio del concordato. “ Rubini sei tu ? Rubini ....sei tu? Rubiniiii sei tu?

  13. Rubini 03/10/2019

    Si fa confusione tra civile e penale. Per resto ancora troppi condizionali e nessuna novità. A parte quel 'quasi escamotage', verso la fine. Il 'quasi' non è previsto, nel diritto. Gli 'Anti' non vedono l'ora di gridare 'Golle!'. Attenti al contropiede, boccaloni ahahahahah

  14. AntiZampariniForEver 03/10/2019

    Fabio non dare linfa ai troll di professione che vivono di ciò...ascolta e leggi il sottoscritto che ha sempre dimostrato come le sue affermazioni si sono sempre materializzate...ultima recente in cui ho ribadito che la società sarà dichiarata fallita e qualsiasi ridicolo tentativo di risarcimento sarà rispetto al mittente ! #OltreLaCategoria

  15. Chi non zompa è zampa 03/10/2019

    Noooooo! Ma va?! Com'è possibile!

  16. Fabio 03/10/2019

    Ahahahah altre boffe nel cozzo per la vedova..ma non avevano ottenuto il concordato?la vecchia società non era viva e vegeta ??ma zamparini non c'entrava più niente e invece veniva casualmente favorito da queste manovre improbabili dello zio Totò??? W Mirri e la.nuova società.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *