LA LETTERA

Udinese, il presidente Pozzo
scrive al ministro Spadafora

Udinese, il presidente Pozzo scrive al ministro Spadafora



“In relazione alla lettera inviata dal Patron Gianpaolo Pozzo al Ministro delle Politiche Giovanili e dello Sport, on. Vincenzo Spadafora e, per conoscenza, al Presidente del Coni Giovanni Malagò, al Presidente della Figc Gabriele Gravina, al Presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino e al Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, per evitare ogni tipo di strumentalizzazione e speculazione, ne pubblichiamo, di seguito, il testo” scrive il sito ufficiale dell’Udinese.

 

“Come si evince, la volontà di Gianpaolo Pozzo e dell'Udinese Calcio, già sottolineata in più circostanze, è, esattamente come quella degli altri club e della Lega Serie A, quella di tornare a giocare non appena possibile, rispettando le necessarie condizioni di sicurezza e, come richiesto nella lettera, sollecitando un provvedimento normativo ad hoc che manlevi i medici sociali e i dirigenti dalle gravose responsabilità civili e penali derivanti dagli attuali protocolli e norme. Tema sul quale, peraltro, nelle scorse ore, si è registrata unità di intenti in seno alla Lega Serie A, ravvisando la necessità di un nuovo confronto istituzionale su questo aspetto”, conclude la nota ufficiale della società Friulana.


 

ALTRI ARTICOLI

 

• RIVOLUZIONE: SERIE B A 234,5 SQUADRE, PALERMO RETROCESSO

 

 • «CI SARA' UNA SELEZIONE NATURALE DI SQUADRE IN ITALIA»

 

• SIBILIA: «NESSUNO DANNEGGI LA SERIE D» (AUDIO)

 

• GHIRELLI: «RICORSI? CI DAREBBERO UN CALCIO NEL SEDERE»

 

• DA BERGAMO: "PRIMA DENIGRAVO PALERMO, VI CHIEDO SCUSA"

 

• ESCLUSIVO - PALERMO, A TUTTO SAGRAMOLA: L'INTERVISTA VIDEO

 

• GUIDOLIN A FP.IT: «PALERMO CHE NOSTALGIA, MI MANCA MONDELLO»

 

• ZENGA SENZA FRENI: "PASTORE SEMPRE IN CAMPO, ZAMPARINI SA"

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *