Foschi-De Angeli, la Serie C: parla Tuttolomondo - Forza Palermo Calcio Giornale
ARKUS

Foschi-De Angeli, la Serie C:
parla Tuttolomondo

Foschi-De Angeli, la Serie C: parla Tuttolomondo



Il patron di Arkus Network Salvatore Tuttolomondo, intervistato durante il programma Trm-Zona Vostra, ha parlato della situazione del Palermo e delle posizioni di Daniela De Angeli e Rino Foschi

 

«Foschi-De Angeli? Intanto ringrazio tutta la stampa per il sostegno per la causa del Palermo calcio, che prescinde dalla proprietà. Il Palermo è un bene collettivo e come tale va tutelato. Io di solito voglio stemperare gli animi e voglio fare una battuta: il fine settimana io mi diletto con il barbecue e gioco con il fuoco. Le ultime notizie sono destituite di ogni fondamento: non allonteneremo De Angeli e Foschi dalle loro posizioni».

 

ARKUS E SERIE C

«Mi fa piacere apprendere che qualcuno faccia strategie per conto nostro, ma sono strategia distruttive. Smentisco qualsiasi illazione del genere. Ribadisco il contenuto del comunicato stampa di ieri sera. Dobbiamo dare evidenza intanto a noi stessi e ai dipendenti, che siamo già informati soprattutto dei denari immessi, dei debiti urgenti che stiamo coprendo, rinunciando come noto ai fondi derivanti dai biglietti. Nelle prossime ore sarà noto sul sito ufficiale l'ammontare della somma che abbiamo dato in beneficenza e che andrà alle 12 ONLUS. Sulle evidenze, in sede di udienza giovedì saranno integrate. Indubbiamento giovedì è l'ultimo stadio, sebbene sussistano altri strument giuridici per contrastare il provvedimento. La Serie C? Correggo in parte le parole di Macaione: ho detto in conferenza stampa che la Serie C è una grande boutade. Ma siccome le sentenze non si commentano, nell'ipotesi della C correggeremo la nostra strategia, ma resteremo a Palermo. Ci metteremo la faccia e resteremo a Palermo».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *