L'ALLENATORE

Fabiano: «Il Palermo vedrà una
Turris cattiva e agguerrita»

Fabiano: «Il Palermo vedrà una Turris cattiva e agguerrita»



Il tecnico della Turris Francesco Fabiano, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Palermo, ha parlato della sfida contro la compagine di Boscaglia soffermandosi sul momento negativo e sulle critiche verso squadra e società torrese:

 

"Affrontiamo il Palermo che è una delle squadre più importanti di questo girone, con un grande allenatore, una grande società, che si trova in un momento favorevole, ma troverà una Turris agguerrita, cattiva, determinata. Ce la giocheremo con grande rispetto e venderemo cara la pelle”.  

 

SOCIETÀ

“Facile salire sul carro dei vincitori quando si vince. La tifoseria e tutta Torre del Greco deve tanto a loro ed io da torrese, oltre che da allenatore, devo tanto a questa società che non deve essere criticata quando qualche risultato viene meno. In questi tre anni hanno dimostrato senza ombra di dubbio che tutto quello che fanno, lo fanno per portare in alto la Turris e soprattutto la città di Torre del Greco. Lasciamo perdere i criticoni da tastiera, il vero tifoso ed il vero cittadino torrese deve essere orgoglioso di questa società e di questa squadra”.

 

CRITICHE

"Sono da 35 anni nel calcio, faccio 5-6 allenamenti a settimana. Criticatemi, mi assumo tutte le responsabilità, ma stiamo vicini a questa squadra che merita soprattutto rispetto perché sta portando in alto il nome della Turris e di Torre del Greco, dopo che per vent’anni non abbiamo messo il piatto a tavola. Se ora qualche presuntuoso di turno vuole darci lezione questi asini devono stare zitti ed essere grati a questa squadra. Purtroppo gli errori si fanno e li faccio anche io, mi assumo tutte le responsabilità. In alcuni momenti degli episodi negativi ci hanno condannato, ma la colpa è nostra perché dobbiamo essere bravi a portarci a favore anche i minimi particolari. Sono convinto che alla fine il lavoro pagherà. C’è bisogno di aria positiva per il futuro, non dimentichiamoci da dove veniamo. Questa squadra e questa società vanno elogiate”.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *