REPUBBLICA

Trapani, giocare a Catanzaro
per non sparire

Trapani, operazione Catanzaro giocare in Calabria per non sparire



Seconda partita ufficiale di stagione e seconda sconfitta a tavolino per il Trapani. La squadra granata, dopo il forfait di domenica scorsa in campionato contro la Casertana, non è scesa in campo neppure ieri sera nella sfida di Coppa Italia contro il Brescia.

 

Adesso la palla passa a Pellino che, secondo quanto riportato da la Repubblica, ha firmato con il comitato “C’è chi il Trapani lo ama’’ una lettera d’intenti , «in cui Pellino cede il Trapani al comitato alla simbolica somma di un euro. A patto che la Alba Minerali srl (società di riferimento di Pellino) e Alivision (tornata prepotentemente in ballo con quest’operazione) consegnino entro le 13 di oggi le liberatorie di tutti contratti sottoscritti dal Trapani di prestazioni sportive, consulenze, mandati di agenzia, assunzioni e collaborazione».

 

In attesa che il passaggio di quote si concretizzi, sono stati richiamati sia Di Donato in  veste di allenatore della squadra, sia Porchia per il ruolo di direttore sportivo. «Per scongiurare l’estromissione dalla serie C-scrive Repubblica- , il Trapani dovrà necessariamente scendere in campo, domenica prossima, a Catanzaro: la seconda rinuncia, infatti, come previsto dal regolamento, non lascerebbe scampo alla società granata e la escluderebbe dai ranghi federali».






3 commenti

  1. Francesco 70 19 giorni fa

    I veri pezzenti sono i falsi tifosi che postano idiozie nel sito del Palermo calcio!

  2. Rubinaldo 19 giorni fa

    chisti sunnu cchiù pezzenti ru palermo

  3. Palermoforever? 20 giorni fa

    Che tristezza!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *