EMERGENZA

Palermo, tour de force senza
Nesto: come fare?

Palermo, tour de force senza Nesto: come fare?



 

A partire da domenica per il Palermo sarà tour de force con tre partite in sette giorni. Si comincerà domenica alla 17:30 con Spezia-Palermo, il tempo di mangiare il panettone e festeggiare il Natale che si torna subito in campo giovedì 27 alle 21 al "Barbera" contro l'Ascoli. Il girone d'andata si concluderà domenica 30, quando il Palermo affronterà il Cittadella al "Tombolato" alle 15.

Neanche quando c'è stato l'ultimo turno infrasettimanale il Palermo ha disputato tre partite in così pochi giorni: in quella occasione la squadra di Stellone giocò tre partite in nove giorni e ad ogni partite il tecnico romano ha cambiato 4-5 giocatori in media a partita. 

 

Nell'ultima conferenza stampa Stellone ha annunciato che ripeterà la strategia e farà ruotare più uomini possibili, soprattutto per aver due giorni in meno rispetto all'ultimo toure de force. Ma questa volta ci sono alcuni infortuni che complicheranno il lavoro dello staff tecnico. Tra gli assenti di questo finale di girone d'andata ci sarà il capitano Ilja Nestorovski, il principale attaccante della formazione siciliana. 

 

Proprio il reparto offensivo è quello che risentirà maggiormente del tour de force: Stellone ha sempre utilizzato le due punte alternando Moreo e Puscas al fianco del macedone e dovrà affrontare tre partite ravvicinate solamente con i primi due attaccanti, che hanno giocato insieme nell'ultima partita contro il Livorno. 

Il tecnico romano è ad un bivio: restare con le due punte o alternare gli attaccanti cambiando il modulo? Il peso dell'attacco, infatti, è affidato a Puscas e Moreo, ma difficilmente potremo vederli sempre in campo dall'inizio per novanta minuti. 

 

Probabilmente si vedrà un Palermo diverso con Falletti e Trajkovski che giocheranno un ruolo fondamentale. Non è escluso, infatti, un sistema di gioco con i due trequartisti a sostegno dell'unica punta o, più difficilmente, un solo trequartista e una punta ritornando ad un "tediniano" 3-5-1-1. Ma per Stellone i tre attaccanti sono fondamentali e le due punte una certezza. Magari in due partite su tre vedremo Puscas e Moreo e in una sola occasione il duo Falletti-Trajkovski dietro ad una punta. Altri esperimenti verranno fatti a partita in corso, ma le soluzioni non sono tantissime. Anche Lo Faso è infortunato e non potrà essere utile per le rotazioni. 

 

Questo tour de force sarà un esame importante non solo per il Palermo, ma anche per l'attacco, per vedere se Moreo e Puscas possono coesistere e garantire il primato ai rosanero. Al ritorno dalla sosta tornerà Nestorovski, ma è pensabile che ci possa essere un'altra punta portata da Rino Foschi


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

ALTRI ARTICOLI

 

• IL SILENZIO CHE FA RUMORE

 

• GDS - PALERMO, GOODBYE JAMES: SHEEHAN FUORI DAL GRUPPO INGLESE

 

• PALERMO, C'ERA UNA VOLTA L'EFFETTO "BARBERA"

 

• QUEL POCO CHE SAPPIAMO DI JAKE LEE, COLLABORATORE DI RICHARDSON

 

• COSA HANNO COMUNICATO SPORT CAPITAL E FINANCIAL INNOVATIONS

 

• PALERMO, CHI È DEAN HOLDSWORTH, IL NUOVO CONSULENTE DI RICHARDSON

 

• TUTTAPPOSTO VAI TRANQUILLO






1 commento

  1. noitifosidelpalermo.jimdo.com 187 giorni fa

    Puscas è costato circa 3 milioni di euro, deve dimostrare di valerli, ha fatto solo tre goal troppo poco.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *