PROBABILI FORMAZIONI

Tedino, si torna all'antico:
ecco il Palermo anti Cremonese

Tedino, si torna all'antico: ecco il Palermo anti Cremonese



Il Palermo si appresta a sfidare la Cremonese in un match molto delicato per la squadra di Tedino dopo le partite contro Parma e Pescara. Seppur reduci da un pareggio inaspettato, i rosanero hanno trovato il secondo posto in classifica. Prestazioni non esaltanti, sia al "Tardini" che sabato scorso al "Renzo Barbera", che potrebbero nascondere delle insidie per il prosieguo del campionato, giunto alla fase più calda e, dunque, decisiva per la sorti della compagine rosa.



La settimana è cominciata con gli esoneri del match analyst Varrica e del preparatore atletico Peressutti, misura adottata dal d.s. Aladino Valoti, come egli stesso ha affermato nel corso della conferenza stampa di martedì. Bruno Tedino ha comunque potuto lavorare con la sua squadra per preparare il match di domani, recuperando giocatori importanti come Szyminski e Dawidowicz in difesa. Negli ultimi giorni d'allenamento deve aver avuto qualche piccolo problema Igor Coronado, che ieri ha svolto un programma differenziato, ma la sua presenza non dovrebbe essere in dubbio. Data l'assenza di Rajkovic, il tecnico rosanero schiererà dal primo minuto Szyminski. Mancheranno anche i lungodegenti Bellusci e Morganella. Quest'ultimo rientrerà alla fine del mese di aprile: potrà essere utile per il finale di campionato in una corsia di destra che vede effettivo il solo Andrea Rispoli.

 

MZ al Gds: «Non ho scelto io di esonerare Varrica e Peressutti»




Il tecnico veneto virerà sul 3-5-1-1, schierando Pomini in porta (se anche ci fossero dubbi, comunque Posavec sarebbe a mezzo servizio per una sindrome influenzale che lo ha tenuto a riposo per tutta la settimana). In difesa Struna sarà coadiuvato, probabilmente, da Rajkovic e Dawidowicz. Ballottaggio a centrocampo fra Murawski e Chochev, con il primo leggermente favorito per far parte della linea a tre completata da Mato Jajalo ed Eddy Gnahoré. Sulle fasce Rispoli e Aleesami, confermato nonostante la buona condizione di Rolando. In attacco Coronado dovrebbe giocare sotto la punta Ilija Nestorovski, in vantaggio su La Gumina per una maglia da titolare.



PALERMO 3-5-1-1: Pomini; Dawidowicz, Struna, Szyminski, Rispoli, Murawski, Jajalo, Gnahoré, Aleesami; Coronado; Nestorovski.



Cremonese 4-3-1-2: Ujkani; Cinaglia, Canini, Marconi, Garcia Tena; Arini, Pesce, Croce; Cinelli; Brighenti, Scamacca.






2 commenti

  1. Claudio P. 13/04/2018

    Nestore deve imparare in fretta a smarcarsi, a uscire dal Castello di difesa e a scambiare al limite dell area con le mezze ali. Se continua a fare a sportellate fermo al centro continuerà a stancarsi a non vedere palla e a intasare lo spazio di tiro. Comunque, è un giocatore che in carriera ha sempre avuto vuoti per mesi, segnando nel girone d andata e tornando a segnare nel finale di campionato

  2. rosario 13/04/2018

    Si torna all'antico cioè quella che ha sempre schierato e dove non si vede gioco continua a giocare con gli esterni alti che come prerogativa hanno quella di arrivare in fondo e crossare ancora non so per chi dato che Nestorioskvi non la prende mai! Amcora insiste a far giocare Coronado che deve partire dal centrocampo per poi dribblare tutti cioè cose che ti riescono 1 volta su anzichè sfruttare il talento negli ultimi 25 metri e questo sarebbe l'allenatore che ti porta in A e magari il prossimo anno continuerà??? Poveri noi!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *