Tedino, la sfida contro il Foggia è già da dentro o fuori - Forza Palermo Calcio Giornale
IN BILICO

Tedino, contro il Foggia
è già da dentro o fuori

Tedino, la sfida contro il Foggia è già da dentro o fuori



Dopo due pareggi nelle prime due giornate, è arrivato il momento per il Palermo di reagire e rimettersi in carreggiata per raggiungere la Serie A.

 

Con la pausa delle nazionali, il Palermo ha lavorato per cercare di sconfiggere la ‘’pareggite’ delle prime due giornate e lo ha fatto avendo finalmente la certezza degli uomini a disposizione. Il club rosanero, infatti, non ha ceduto più nessuno durante il calciomercato internazionale che si è chiuso il 31 agosto.

 

Nonostante abbiano espresso in più occasioni la volontà di voler andar via, Rispoli, Struna, Nestorovski e Aleesami sono ancora a disposizione di Tedino.

Per il tecnico rosanero quella contro il Foggia è già una sfida da dentro o fuori. Dopo un pre-stagione e un inizio di stagione deludente, la panchina del tecnico è infatti già a rischio.

Con due pareggi nelle prime due giornate è innegabile ci sia qualcosa che non va, specialmente per una squadra che più che mai punta alla Serie A.


LEGGI:

PALERMO, INFORTUNIO PER STRUNA. IL REPORT MEDICO


 

Per evitare di complicare una situazione già abbastanza delicata, Tedino ha lavorato sulla formazione che affronterà il Foggia nella sfida dello "Zaccheria" in programma questa sera alle 21. Il tecnico ex Pordenone punterà probabilmente sui gol del neo acquisto Puscas, soprattutto considerando le ultime prestazioni deludenti di Nestorovski sia in rosa che in Nazionale.

 


LEGGI:

FOGGIA-PALERMO, LE PROBABILI FORMAZIONI


 

A confermare come la panchina di Tedino sia in bilico, anche l’edizione odierna del Giornale di Sicilia. Il club rosanero, secondo il quotidiano, sembrerebbe aver già preallertato l’ex tecnico Stellone che ha guidato la squadra alla finale play-off. Stellone che, nonostante non abbia mai avuto buon feeling con il patron Zamparini, è l’unica alternativa dal momento che è ancora sotto contratto. Un ulteriore segnale che evidenzia come per Tedino non ci siano più occasioni per il riscatto.

 

La sfida di questa sera contro il Foggia è certamente una sfida importante e insidiosa, la formazione di Grassadonia deve diminuire il prima possibile la propria penalizzazione (adesso a -5 dopo la vittoria della prima giornata) e non può permettersi altri passi falsi.

 

Bruno Tedino dovrà dunque puntare sugli uomini migliori che ha a disposizione per non compromettere il suo futuro sulla panchina rosanero.






1 commento

  1. Anarchico 304 giorni fa

    Secondo me farà il solito pareggio e salverà il c... Lo anche stavolta

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *