INTERVISTA

Tedesco: «Stellone mi ha
sorpreso, ma nel club...»

Tedesco: «Stellone mi ha sorpreso, ma nel club...»



 

Fabio Liverani e Roberto Stellone hanno frequentato insieme il corso di Coverciano e con loro c'era Giovanni Tedesco, il "picciotto" che ha dato tanto al Palermo come calciatore.

Qualche presenza anche come allenatore, ma per lui Palermo è casa. Adesso allena gli Hamrum a Malta e al Corriere dello Sport parla dei suoi compagni di corso che si sfideranno domenica a "Via del Mare":

 

STELLONE

«Ero compagno di corso sia con Fabio che con Roberto a Coverciano - racconta Tedesco - il Palermo l'ho visto in tv contro il Crotone e la mano di Stellone si è vista, mi ha sorpreso. Da calciatore era più distaccato, è stato bravo ad aprirsi una strada come allenatore con umiltà partendo dalla Berretti del Frosinone. Non gli è stato regalato nulla. Porterà il Palermo in A? Nel club ci sono troppe variabili per azzardare previsioni. Stellone conosce molto bene la categoria e i primi segnali sono incoraggianti: prendete Nestorovski, prima sembrava senza motivazioni, col Crotone ho visto un leone, un giocatore che può fare la differenza. Vuol dire che a livello di testa ha fatto molto». 


LEGGI

Puscas: «Momento più bello della mia carriera»


LIVERANI

«Liverani era allenatore già quando giocava, in certi allenamenti era così esigente da far piangere qualche compagno. Mi aspetto un successo come tecnico. Sono contento dei successi di Fabio e Roberto, soprattuto quando ora quasi tutti cercano di imitare Sarri e Guardiola e loro restano con una propria identità. La mia parentesi a Palermo? Neanche la considero, mi hanno chiesto una mano, non mi hanno mai dato modo di esprimermi. Restano la soddisfazione di avere imparato molto lavorando con Iachini e Schelotto e anche la delusione a livello umano per altri comportamenti su cui non voglio tornare».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *