ALLA VIGILIA

Stellone: «Ci affidiamo molto
a Puscas. Rispoli e Struna...»

Stellone: «Ci affidiamo molto a Puscas. Rispoli e Struna...»



Il tecnico del Palermo Roberto Stellone è stato protagonista della conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Lecce in programma alle 21 domani al ‘’Via del Mare’’.


LEGGI:

STELLONE: «TUTTE LE GARE SONO IMPORTANTI. LIVERANI È UN TECNICO PREPARATO»


Tra gli argomenti trattati, anche quello di voler rendere ogni giocatore protagonista:

 

«Preferisco prendere delle critiche per aver cambiato e avere alla fine un gruppo di 22-23 giocatori che si sentono tutti protagonisti. Se il risultato è vincente la scelta è giusta, se non è vincente si è cambiato troppo. Guardo il risultato finale, ma in queste 4 partite non guarderò al risultato».

 

INTERPRETI

«Il ritmo partita lo prendi anche se giochi poco. Queste 4 partite ci saranno dei giocatori che faranno 4 partite, chi 3, chi 2, chi una e chi zero. A chi ne fa zero dirò di dare il massimo, a chi ne fa una dirò di dare il massimo in questa partita per la conferma del posto. A chi farà più partite dirò di tenersi pronto per le prossime. Domani metteremo la squadra migliore per vincere la partita».

 

PUSCAS

«George non deve dimostrare le sue qualità. Ha grandissime qualità, è tornato carico dalla Nazionale perché ha fatto gol e per un attaccante fare gol è importante a livello mentale. A Puscas diamo molto affidamento».

 

STRUNA E RISPOLI

«Con tutti quelli che hanno il contratto in scadenza ho fatto una bella chiacchierata. Se dovessero giocare sarà perché mi hanno fatto capire che vogliono giocare ed essere importanti. Vedremo se giocheranno domani o col Venezia».

 

LECCE E PESCARA

«È una squadra che crea entusiasmo. Può fare il doppio salto come lo hanno fatto tante squadre. Una squadra che si gioca sempre le sue partite. Il Pescara? Sta facendo un ottimo inizio di stagione, all'inizio c'è sempre una squadra che metti sulla griglia di partenza per vincere il campionato e c'è sempre la sorpresa. Per ora il Pescara è la sorpresa».

 

CAMBI

«Lavoriamo per cambiare in corsa. I giocatori sono bravi a cambiare ruoli. Anche per domani siamo in grado di cambiare 2 o tre ruoli. È importante avere una certa comunicazione. Se l'avversario rimane con un attaccante la difesa a 3 sulla lavagna diventa a 2 automaticamente perché è inutile tenere 3 uomini».

 

MANCOSU

«Sta facendo benissimo, è una mezza punta che può diventare mezzala. Non abbiamo comunicato di fare una marcatura asfissiante su Mancosu. Giochiamo contro una squadra che gioca con 3 attaccanti, l'importante è coprire bene la zona creando una sorta di cerniera».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *