PALERMO-FROSINONE

«Cambi per scelta tattica».
Le probabili formazioni

«Cambi per scelta tattica». Le probabili formazioni



 

Nelle due sfide contro il Venezia il tecnico Roberto Stellone ha optato per un centrocampo a tre con un trequartista e le due punte o i due trequartisti dietro l'unica punta. Il classico 4-4-2 è stato accantonato e contro il Frosinone potrebbe essere confermata questa nuova linea perché si adatta più alle caratteristiche dei giocatori. 

 

Rispetto alla semifinale di ritorno il Palermo cambierà qualche uomo, a confermarlo proprio Stellone nella conferenza stampa prepartita: «Qualche cambio lo faremo per scelta tattica, ma niente bocciature. Non so dare vere risposte, solo oggi nel test e nelle prove sulle palle inattive parlerò con i giocatori e verificherò chi potranno essere i titolari. Voglio giocatori pronti, ma abbiamo una rosa ampia che ci permetterà di non snaturare le caratteristiche della squadra. Ho visto sempre atteggiamento e la voglia di aiutare il compagno da parte di tutti». 

 

L'allenatore non ha dato indizi su chi potrebbe riposare e chi potrebbe subentrare, ma non è difficile capire che uno come Bellusci ha bisogno di tirare il fiato e Struna è ormai recuperato. Dawidowicz tornerà utile, ma Rajkovic è insostituibile in questo momento. Pomini, Aleesami e Rispoli giocheranno, così come Jajalo. Accanto esclusa l'ipotesi di un ritorno di Chochev: «Non si sente ancora bene, sta provando ogni giorno con lo staff per vedere se sarà disponibile, ci sta provando - ha detto Stellone -. Bellusci ha una caviglia malconcia e lo valuteremo oggi». In mezzo ci saranno due fra Fiordilino, Murawski e Gnahoré con il polacco e il francese leggermente favoriti. In attacco dovrebbe tornare Nestorovski, che si gioca il posto con Moreo, il quale con La Gumina ha dimostrato di trovarsi bene. Coronado sarà impiegato come trequartista.

 

 

La finale, il regolamento in caso di pareggio

 

Proprio Stellone ha detto due parole su Nestorovski: «Si è riscaldato tanto col Venezia ed a fine gara ha esultato con i compagni. Serve pensare al noi e non all'io. Ho la massima fiducia in lui e se giocherà è perché penso che possa essere d'aiuto alla squadra. Io ho solo l obiettivo di andare in Serie A». 

 

I rosanero affronteranno una squadra che gioca col 3-5-2, ma che ha diverse assenze come Daniel Ciofani, Nicolò Brighenti e Lorenzo Ariaudo. Longo ha chiamato Maiello, ma difficilmente sarà della partita dall'inizio e si affiderà agli undici che hanno pareggiato col Cittadella: Matarese e Crivello saranno sulle fasce, Gori al centro del centrocampo con Chibsah e Soddimo. In difesa spazio a Ciofani, Terranova e Krajnc. In attacco confermati Ciano e Dionisi.

 

In conferenza stampa Stellone ha parlato degli avversari: «Affrontiamo una squadra forte, che ha sfiorato per un minuto la promozione e ora si è ripresa dalla mazzata con due prestazioni che dovevano fare. Ora hanno il vantaggio dei due risultati su tre, ma loro non ci penseranno e noi dovremo tenere lo stesso atteggiamento come contro il Venezia, cioè fare un gol nei primi minuti. Bisogna provare a vincere, ma ovviamente non bisogna perdere: non è detto che con il pareggio sia tutto compromesso. Serve equilibrio, concentrazione, ma anche osare, stando attenti alle ripartenze».

 

PALERMO, 4-3-1-2: Pomini; Rispoli, Struna, Rajkovic, Aleesami; Murawski, Jajalo, Gnahoré; Coronado; Nestorovski, La Gumina

 

FROSINONE, 3-5-2: Vigorito; Ciofani, Terranova, Krajnc; Matarese, Chibsah, Gori, Soddimo, Crivello; Ciano, Dionisi






7 commenti

  1. Aggregazione galattica lame rotanti 9 giorni fa

    È necessario che le scelte societarie siano compiute in accordo con la cittadinanza initera: è per questo che prima di ogni decisione Zamparini legge i commenti di noi tifosi da tastiera, per evitare strappi con i supporter e creare sinergie virtuose tra noi utenti e lui fornitore di gioie sportive.

  2. swarz 10 giorni fa

    Io credo che andremo in serie A magari per il rotto della cuffia, ma ci andremo. Quando supererá tutti i record di allenatori e ds licenziati (perché ha fatto la squadra migliore di sempre) in una stagione voi dove sarete? A vedere le strisciate al Barbera? Olé..

  3. Roberto 10 giorni fa

    Adesso i palermitani che vogliono il Palermo in A sono strisciati... Ma finitela .

  4. swarz 10 giorni fa

    Della Ghiandaia, vedi che ha gia buttato le botte... ha detto un paio di giorni fá che la squadra é da serie A quindi se ci andiamo prenderá un paio di giovani...futuro Pastore, futuro Cavani.. anzi no il futuro Cavani lo abbiamo ed é Balogh... che le malafiure non saranno normali. Ma poi pensandoci bene, tu te ne freghi e vuoi andare in serie A ...... con queste prospettive? Mah, forse vuoi vedere il milan o la rube che passeggia sul campo del Barbera.

  5. Della ghiandaia 10 giorni fa

    SAliAmo Tanto quello non schioda Assupparcelo per assupparcelo, meglio assupparcelo in A

  6. swarz 10 giorni fa

    Per stare tranquilli il Palermo dovrebbe vincere 2 o 3 a zero. Ma chi li dovrebbe segnare questi gol?

  7. Blackmamba 10 giorni fa

    Il Palermo è dato favorito da tutti, così come lo erano venezia, trapani, catania, alessandria ecc nei loro playoff, quindi starei bene attento a fare proclami e preparare i festeggiamenti così come si accingono a fare tanti sinceri tifosi dalla SEMPLICE PROSPETTIVA, ma anche tantissimi strisciati che sperano di vedere presto i loro beneamini. Ogni frase che leggo di Zamparini la ritengo ormai OFFENSIVA e distante anni luce da quello che vorrei da una società gestita a fini sportivi e non a fini personali e di lucro. Spero in nuovi eventi che possano renderci una società di calcio normale.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *