QUI FAVORITA

Stadio, si pensa a
Caltanissetta

Stadio, si pensa a Caltanissetta



La ricerca di alternative per limitare il canone di concessione del Renzo Barbera continua. Il Giornale di Sicilia stamane in edicola pone l'accento sulla vicenda stadio.

Nella fattispecie da un lato il Palermo non vuole lasciare casa propria, mentre dall'altra il Comune non può che tenere conto della valutazione posta in essere dalla commissione tecnica che ha posto il canone a 341.150 euro.

 

Certamente bisogna andare a dissipare la matassa cercando una soluzione. Una potrebbe essere quella che il Palermo potrebbe occuparsi anche della manutenzione straordinaria oltre a quella ordinaria.

In tal senso il quotidiano elenca quali sarebbero gli interventi straordinari da realizzare. 

 

-Revisione e/o sostituzione delle sedute delle tribuna Monte Pellegrino;

-revisione e/o sostituzione del sistema fotografico digitale ubicato ad ogni accesso dei tornelli;

-rifacimento della protezione impermeabilizzante della copertura della tribuna, tutti i locali dell’anello inferiore della curva nord, sud e della gradinata, i corpi scala di entrambi le torri;

-la copertura del sottopasso, prima del tunnel retrattile;

-l’impianto elettrico necessita di un intervento di adeguamento alle normative vigenti, con buona parte di componenti che ne richiedono la sostituzione;

-ripristino murature e tinteggiature negli anelli inferiori di tutti i settori, sostituzione di lamiere recate nel parterre interno delle curve,

– intervento strutturale nei servizi igienici delle due curve e del settore tribuna Monte Pellegrino.

 

Che la società di Viale del Fante decida di occuparsi di tali interventi è tutto da vedere. Intanto sono in programma incontri fra club e Comune: oggi fra il sindaco e la consulta di indirizzo della società; la prossima settimana con la settima commissione consiliare.

Inoltre - conclude il quotidiano - il Palermo ha contattato anche Caltanissetta come eventuale alternativa al Renzo Barbera


 

ALTRI ARTICOLI

 

SE ANCHE IL BARBERA DIVENTA STRUMENTO ELETTORALE

 

TAIBI, DA REGGIO A PALERMO: «NESSUN DISCORSO DI MERCATO»

 

SIMPLICIO A FP.IT: «COSI' IL PALERMO PUO' TORNARE IN A»

 

«IL PRIMO GOL SOTTO LA NORD MI RIMARRA' DENTRO PER SEMPRE»

 

CANONE ESOSO PER IL BARBERA? COLPA DI UNA FORMULA MATEMATICA

 






11 commenti

  1. maestrina 38 giorni fa

    dipanare la matassa

  2. palloni in campo 38 giorni fa

    Giochiamo a Parigi haha

  3. Giogio 38 giorni fa

    Lo farei come prova, andare un anno a Caltanissetta e poi tornare per vedere in che condizioni è il Barbera, sicuramente il Comune se ne occuperà in modo egreggio come fatto con tutti gli impianti sportivi della città.

  4. noitifosidelpalermo.jimdo 38 giorni fa

    Bisogna organizzare qualche protesta, questi politici fanno schifo. Invece di aiutare questa nuova società fanno di tutto per rompere le ...............

  5. Omissis 38 giorni fa

    Aggregazione potrebbero giocare nel nuovo stadio realizzato da zamparini...

  6. Giovanni B. 38 giorni fa

    Con tutto il dovuto rispetto, al Barbera, stando così le cose, ci giocheranno solamente per fare le partitelle tra scapoli e ammogliati: il Sindaco, il Vice Sindaco, gli Assessori, i Consiglieri e tutto il personale ausiliario e inserviente? Speriamo solo che non ci facciano pagare pure il biglietto per assistere alle loro partite! Mah.!

  7. Bugia 38 giorni fa

    @saLamelecchi, facciamo sondaggio a Palermo e provincia? Scommetto che sono un pizzico in più...per sua sfortuna.

  8. Robert 38 giorni fa

    Capito perché non daranno mai la concessione gratuita del Barbera al palermo? Perché altrimenti il comune perde 340mila euro l'anno ste mignatte ,ladre e nulla facenti andiamo a giocare anche a Bolzano se è il caso, così sti ladri restano a bocca asciutta. Per colpa di questa gente la città non potrà crescere mai. Vergogna!!

  9. Enzo Di Paola 38 giorni fa

    Basta sono stanco,ho 61 anni ne ho viste tante,sono un abbonato,del Palermo vado allo stadio da quando avevo 6 anni .dopo quest'altro fallimento e ne ho visti di altri .in questa città capitale della cultura non ci possiamo permettere uno stadio decente,a parte la vista, è tutto da rifare.pretendono affitto da 350 Milà euro,i tifosi guardano e non si muovono nessuno si arrabbia,basta mi arrendo non voglio piangere più,credetemi ho pianto per questa squadra di gioia e di dolore .basta sono stanco!!!! Con i miei acciacchi non ce la faccio a seguire le partite in un altra città.

  10. Chi non salta è zamparini 38 giorni fa

    La provincia è sempre stata un terreno di espansione per il PALERMO. Se fosse stata scelta un’altra città siciliana per le partite interne, durante il periodo decadente del Sultano, si sarebbe avuto l’effetto che a guardare i rosanero sarebbero stati solo nisseni, agrigentini, gelesi e licatesi, per un totale stimabile di 900 spetttaori a partita a meno che il Sultano non avesse praticato i memorabili sconti. (2 euri e spiccioli) anche a loro. Allora si sarebbe avuta l’iperbolica cifra di 1.000 provinciali a partita, per una squadra di B. Non male.

  11. Aggregazione galattica lame rotanti 38 giorni fa

    La scelta nissena avrebbe come effetto secondario quello di aumentare il numero dei tifosi rosanero, fermo oggi a ca. 5.000, secondo le parole del Presidente della SSD. La provincia potrebbe essere un ottimo terreno di espansione.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *