Spalletti: "Palermo in trasferta avversario insidioso, Zamparini sa scegliere gli allenatori"




La sfida di domani allo Stadio Olimpico fra Roma e Palermo non è così scontata, ad affermarlo è stato proprio il tecnico dei giallorossi, Luciano Spalletti. Dopo la conferenza di De Zerbi, oggi è intervenuto anche lui nella consueta conferenza stampa di vigilia del match e il tecnico della Roma, ha parlato anche dei rosanero. "Questo turno è favorevole se noi riusciamo a vincere la partita contro un Palermo che in casa ha sofferto un po’ ma che in trasferta ha fatto la classifica che ha fatto attualmente. Diventa un avversario insidioso e bisognerà vedere quello che ogni tanto noi riusciamo a produrre e non produrre dentro le nostre prestazioni perché ci succede di abbassare quello che il livello, non spessissimo ma che ogni tanto ci succede". Qualche parola Spalletti la spende per il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini: "De Zerbi è forte e promettente e il tanto nominato Zamparini in funzione degli esoneri e degli allenatori ha una grandissima qualità nel saperli scegliere perché lui ne ha lanciati moltissimi di allenatori e li ha fortificati caratterialmente. Poi quando li manda via e li riprende li fa diventare più forti caratterialmente. Se si va a vedere su quanti giovani abbia puntato e da lì siano partiti e nel confronto abbiano anche maturato una personalità sono diversi. Lui è presente, ti sta addosso e De Zerbi avrà un futuro importante perché Zamparini la sa lunga sul futuro degli allenatori".






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *