EDITORIALE

Silvio Baldini,
solo good vibes

Silvio Baldini, solo good vibes



Di Peppe Musso Si è presentato in punta di piedi, ma con idee ben precise: bentornato, Silvio Baldini.

Il tecnico toscano ha risposto alle domande dei giornalisti nella giornata di ieri, ed è sembrato subito calato nella realtà palermitana, da cui dice di non esserse mai andato via. Sono state emblematiche le sue parole s/

    / destino che gli sta consegnando una seconda opportunità, per chiudere un cerchio aperto molti anni prima, in un contesto completamente diverso.

    Gli anni sono passati, lo ammette lo stesso tecnico, ma la voglia è rimasta la stessa. Qui il primo chiarissimo messaggio alla squadra ancora da incontrare: “N/

      /la è impossibile”. Chi non recepisce questo dogma è automaticamente fuori dal Baldini pensiero. Una mentalità da vincente, che forse mancava da tanto e che si sposerà bene con la fame di ris/
        /tati che i tifosi hanno, fame da nutrire con un calcio offensivo e aggressivo.

        Non si è parlato molto di singoli, ma solo di gruppo, nel senso più viscerale del termine: Baldini vuole che si pranzi insieme, che si condivida tutto, affinché finalmente passi il concetto che la maglia rosanero è pesante ma ti può dare grandi soddisfazioni, perché, come ha detto lui stesso, “i tifosi sono gli unici che rimangono, e tu da calciatore o allenatore puoi solo provare a rimanere nella storia facendo qualcosa di indelebile”.

        Infine, dopo aver abilmente dribblato temi caldi come calciomercato e mod/

          /i, Baldini ci ha lasciato con delle vibes sicuramente positive: c/
            /tura del lavoro, sacrificio e voglia di fare più di quanto tutti gli altri si aspettano. Parola al campo adesso: se prima il mister aveva la nostra curiosità, adesso ha la nostra attenzione.





10 commenti

  1. chi non salta è zamparini 14 giorni fa

    Si postulo e confermo. Non c'è bisogno della ripetizione idiota farlocca e senza erre di questo imbecille assoluti

  2. Agg egazione galattica lame otanti 15 giorni fa

    ChiNonSa postula: -Continua l’attività a impatto ce eb ale ze o del paggetto di Zampa ini. Una fetecchia e un copia e incolla. Una fetecchia e un copia e incolla. Ad libitum, fino all’ottumdimento. È evidente che non si ende conto quanto si deg ada da solo, sennò che imbecille sa ebbe?-

  3. chi non salta è zamparini 17 giorni fa

    Continua l’attività a impatto cerebrale zero del paggetto di Zamparini. Una fetecchia e un copia e incolla. Una fetecchia e un copia e incolla. Ad libitum, fino all’ottumdimento. È evidente che non si rende conto quanto si degrada da solo, sennò che imbecille sarebbe?

  4. Agg egazione galattica lame otanti 17 giorni fa

    Semp e attivissimo ChiNonSa, che sc ive: -Imbecille pappagallo. La peggio de iva cui può sottopo si un individuo del gene e.-

  5. chi non salta è zamparini 17 giorni fa

    Imbecille pappagallo. La peggior deriva cui può sottoporsi un individuo del genere.

  6. Agg egazione galattica lame otanti 17 giorni fa

    Ecco l‘ennesima pe la di ChiNonSa: - Qui l’unico p otagonista assoluto con il beneplacito della edazione è chi posta cagate maleodo anti da olt e t e anni ossessivamente e patologicamente cont o il PALE MO, Mi i e i suoi tifosi-

  7. Chi non salta è Zamparini 18 giorni fa

    Qui l’unico protagonista assoluto con il beneplacito della redazione è chi posta cagate maleodoranti da oltre tre anni ossessivamente e patologicamente contro il PALERMO, Mirri e i suoi tifosi

  8. Agg egazione galattica lame otanti 18 giorni fa

    Vedo t oppo pessimismo: la He aho aniese sa à p otagonista assoluta dei p ossimi campionati di Te za Catego ia negli anni a veni e, pe la delizia delle decine di tifosi mi iesi. #ci.siamo

  9. Beach Boys 19 giorni fa

    Mirri si dimetta e regali il titolo sportivo a Santa Rosalia. Palermo non merita niente. Nè Zamparini che ci ha portati in D né Mirri che ci fa vivacchiare, né un fondo che ci può risollevare. Niente, nessuno. La Favorita va abbattuta. Il Calcio a Palermo deve scomparire. Ma chi è quell’insano di mente che viene qui a buttare piccioli, piccioli, piccioli, per la bella faccia di queste menti elevate che vogliono divertimento, campioni tatuati, e piccioli, piccioli, piccioli, senza neanche pagare il biglietto. Via il Calcio da Palermo, città di frisca e pirita, con giornalisti da frisca e pirita

  10. ale9357 19 giorni fa

    Pure con Filippi all'inizio erano good vibes e poi finiu a frisca e pirita. [...]se prima il mister aveva la nostra curiosità, adesso ha la nostra attenzione E non aspettavate altro,aggiungo. Del resto,come solleticare la pancia del tifoso per quei 2-3 click in più che vi fanno campare? Parlare di una squadra palesemente costruita per vivacchiare vorrebbe dire mettersi contro i piani alti,e sappiamo che non si può fare. Decisamente più opportuno dare contro ai poveri disperati che accettano il tritacarne; cosa della quale a Palermo siamo indiscussi maestri.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *