GOVERNO-REGIONI

Musumeci a Conte: «Il nuovo
ponte Morandi sia normalità»

Musumeci a Conte: «Il nuovo ponte Morandi sia normalità»



 

“L'esempio del ponte Morandi di Genova non deve restare in Italia l'eccezione ma deve diventare la normalità, se vogliamo anche in Sicilia accelerare la spesa pubblica e la riapertura dei cantieri".


È quanto ha ribadito stasera il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, in occasione del confronto con il governo nazionale e gli altri governatori, svoltosi in videoconferenza.


Musumeci ha chiesto al premier di prevedere una riunione operativa del Cipe per riprogrammare risorse comunitarie a favore delle imprese e provare quindi a fronteggiare la crisi economica scaturita dal Coronavirus.
Il governatore della Sicilia si è fatto portavoce delle necessità dei commercianti al dettaglio, di bar e ristoranti e dei parrucchieri, chiedendo l'urgente riapertura dei negozi e dei saloni.

 

In ambito turistico, invece, Musumeci ha chiesto di immaginare misure ragionevoli soprattutto per gli stabilimenti balneari ed ha auspicato che i protocolli di sicurezza siano resi noti già nelle prossime ore.
Sulla mobilità interregionale, infine, il presidente della Regione ha espresso la volontà di mantenere fino al prossimo 31 maggio la chiusura degli accessi all’Isola, "a parte per gli aventi diritto e per i casi particolari”.





1 commento

  1. Cittadino 197 giorni fa

    Io a Musumeci, ma soprattutto a Conte (perché le autostrade in Sicilia sono di gestione nazionale e non regionale) ricorderei che la porzione di viadotto della A19 demolita a Scillato (circa 200-300 metri da ricostruire), sono 7 anni di essere ripristinata. Soprattutto dopo il completamento del viadotto sul Polcevera a Genova (solo un anno e mezzo di lavori ben più impegnativi), mi aspetterei un rispetto e un trattamento proporzionalmente identico a quello riservato all'ex viadotto Morandi ... Di certo, qualcuno finirà per rispondere penalmente per l'inaccettabile difformità di trattamento.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *