CONSIGLIO DI STATO

Serie B, improcedibile l'appello
della Lega sul format a 22

Serie B, improcedibile l'appello della Lega sul format a 22



Il Consiglio di Stato ha dichiatato improcedibile la domanda cautelare presentata dalla Lega B sul format del campionato cadetto. L'organo amministrativo, dal momento che il torneo è già ampiamente inoltrato, ha decretato che non ci sono più i margini per procedere a cambiamenti nella stagione corrente, slittando quindi ogni decisione del TAR a marzo. Restano comunque vive le possibilità di risarcimenti ai danni delle squadre coinvolte e l'aumento di squadre promosse dalla serie C per ristabilire il format a 22 squadre nella prossima stagione.

 

Ecco la nota ufficiale del Consiglio di Stato:

 

Rilevato che all’odierna camera di consiglio la F.C. Pro Vercelli 1892 s.r.l. ha dichiarato di non avere più interesse alla domanda cautelare proposta innanzi al T.a.r. per il Lazio e da questo accolta con l’impugnata ordinanza n. 6360 del 2018, rappresentando, in particolare, l’oggettiva impossibilità (alla luce del notevole tempo ormai trascorso dell’inizio del campionato) di ottenerne l’esecuzione in forma specifica; Rilevato che, impregiudicata ogni valutazione sul merito del ricorso, il Collegio non può che prendere atto del fatto che, alla luce della richiamata dichiarazione, l’originaria istanza cautelare è divenuta improcedibile per sopravvenuta carenza di interesse; Rilevato che all’improcedibilità della domanda cautelare proposta in primo grado (e alla rinuncia ad avvalersi degli effetti dell’ordinanza di sospensione) consegue l’improcedibilità dell’appello cautelare proposto dalla Lega Nazionale Professionisti di Serie B; 

 

per questi motivi

 

Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quinta), pronunciando sull’appello cautelare, dichiara improcedibile la domanda cautelare proposta in primo grado dalla F.C. Pro Vercelli 1892 s.r.l. e, per l’effetto, dichiara improcedibile l’appello cautelare proposto dalla Lega Nazionale Professionisti di Serie B”






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *