LA SITUAZIONE

Serie A, fra protocolli e date
si naviga sempre a vista

Serie A, fra protocolli e date si naviga sempre a vista



Ci siamo, tutti i tasselli si stanno incastonando nelle rispettive caselle: il protocollo "linee guida per la ripresa del campionato" è pronto e la Lega Serie A ha inoltrato la parte di propria competenza alla Federazione rispettando le tempistiche che consentiranno di notificare tutto domani mattina al ministero dello Sport.

In tal senso - come riporta La Gazzetta dello Sport - per quanto concerne le misure logistiche si è pensato a un sistema dettagliato: trasferte con due pullman, massimo trecento persone presenti nell'impianto con tale parametro variabile in base alla grandezza dello stadio, divieto di qualsiasi protesta in campo a distanza ravvicinata dall'arbitro.

 

La settimana che inizierà domani sarà decisiva (l’ennesima a dire il vero) con questa tabella di marcia: domani l'invio del protocollo, martedì il Consiglio di Lega, giovedì l'incontro del ministro Spadafora con il mondo del calcio.

 

Intanto è sorto anche il problema per quanto concerne le date: la partenza sarebbe fissata sempre per il 13 giugno, sperando che la norma sulla sospensione di tutti gli eventi fino al 14 giugno possa essere rivista nel nuovo Dpcm. E ancora: allo stato attuale è stata fissata al 3 giugno la liberalizzazione della circolazione fra le regioni. Ma potrebbero esserci delle aperture differenziate (in particolare da e per la Lombardia). E questa sarebbe un'altra ragione per spostare al 20 il nuovo via del campionato. Insomma tutto pronto ma si continua a camminare sempre a vista.


 

ALTRI ARTICOLI

 

PER LA LND IL PALERMO E' PROMOSSO IN SERIE C

 

LND, TUTTI I VERDETTI DEI NOVE GIRONI DI SERIE D

 

UFFICIALE PALERMO IN C: IL COMUNICATO

 

SERIE D: RETROCEDONO LE ULTIME QUATTRO DI OGNI GIRONE

 

IL CALCIO PIANGE GIGI SIMONI: L'EX TECNICO AVEVA 81 ANNI

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *