ANALISI

Serie A, Fiorentina al top
Inter, che delusione!

Serie A, Fiorentina al top. Inter, che delusione!



 

Ieri si è svolta la seconda giornata di Serie A finalmente al completo in attesa del monday night fra Roma e Atalanta. Negli anticipi di sabato si sono confermate la Juventus e il Napoli rispettivamente contro Lazio e Milan, due sfide impegnative ma molto diverse. I bianconeri hanno dimostrato la loro supremazia battendo senza troppe difficoltà una Lazio apparsa lenta e fuori forma. Non ha segnato CR7, ma ci è andato vicino, il suo primo gol in Serie A è solo rimandato. Sorprende, invece, il cinico Napoli di Carletto Ancelotti, a punteggio pieno dopo aver vinto contro due rivali, non male. Quest'anno si ha la sensazione che i partenopei possano contare su una rosa più ampia e i cambi in corsa possano fare la differenza, anche se quando comincerà la Champions League sarà tutta un'altra storia.

 

Serie A, Viola a valanga Il Toro rimonta a San Siro

 

La giornata di ieri si è aperta con la vittoria della SPAL, ancora per 1-0, ancora in un derby emiliano, ancora con un gol bellissimo; stavolta del capitano Antenucci, che non delude mai. Nella serata, invece, le sei partite hanno regalato spettacolo, 19 gol e molte sorprese; a partire dall'Inter che non sa vincere. Dopo la sconfitta all'esordio, per la squadra di Luciano Spalletti sembrava la volta buona con il doppio vantaggio di Perisic e De Vrij, ma la disattenzione e gli errori di Handanovic hanno favorito la rimonta del Torino con Belotti e Meité. Per la squadra considerata l'anti-Juve trovarsi a meno cinque dopo sole due giornate non è il massimo. Non si può dire la stessa cosa del Sassuolo, che lotta per restare in Serie A, ma che si ritrova a 4 punti. Berardi e Boateng nel finale rimontano i due gol di Pavoletti a Cagliari: la squadra di De Zerbi non ha solo il bel gioco, ma anche tanto carattere. 

 

Dà spettacolo anche la Fiorentina. Forse il rinvio della prima giornata ha aumentato la voglia di giocare dei suoi giocatori, che hanno rifilato ben sei gol al malcapitato Chievo Verona. I viola partono bene, i tifosi si aspettano una stagione esaltante con tanti giovani di talento con la guida perfetta di Stefano Pioli. Sorprende, invece, la situazione dell'Udinese dopo la rifondazione della squadra, quattro punti e una vittoria convincente contro la Sampdoria. L'allenatore spagnolo Velazquez sembra essersi integrato al meglio nel nostro calcio. L'altra genovese porta una vittoria nel ricordo delle vittime del ponte di Genova, Ballardini punta su Piatek e Kouamé e fa bene, i due segnano e si trovano bene. L'Empoli si sveglia troppo tardi. 

 

L'unica nota stonata della giornata è stata la partita tra Frosinone e Bologna, 0-0 e due squadre che devono accelerare se vogliono sperare nella salvezza. I clienti Dazn non saranno rimasti contenti, ma non si può dire lo stesso dei palermitani. A completare il quadro Roma-Atalanta alle 20:30 (diretta Sky), chi vince potrà agganciare le tre capoliste a punteggio pieno e lanciarsi in campionato prima delle coppe europee.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *