CONFERENZA BOSCAGLIA

Sagramola: «Faremo una squadra
assolutamente competitiva»

Sagramola: «Faremo una squadra assolutamente competitiva»



Parla Rinaldo Sagramola.

L'amministratore delegato del Palermo, presente alla conferenza stampa di Roberto Boscaglia allo stadio "Renzo Barbera", ha presentato il nuovo tecnico rosanero rispondendo anche a qualche domanda sul mercato della compagine rosa:

 

«Con il mister abbiamo sempre parlato di lavorare insieme in futuro a Palermo. Il corteggiamento si è concluso con un accordo di due anni perché coerente con un progetto biennale: lo scorso anno abbiamo presentato il progetto triennale al Comune e questo piano prevedeva il raggiungimento della Serie B.. Questo vuol dire avanti due anni difficili, la Serie C è il campionato professionistico più difficile soprattutto questo che ci apprestiamo a disputare. Il Bari sarà la favorita perché avrà un anno di vantaggio rispetto a noi». 

 

CONTRATTO

«Fra società e allenatore non c'è un rapporto sempre lineare, quindi puoi fare fatica poi a trattenere il principale protagonista che è il tecnico. Per questo rimango del convincimento che è sempre opportuno siglare contratti annuali, anche se in questo caso è stata fatta un'eccezione: quando abbiamo parlato con il mister siamo arrivati ad un accordo».

 

MERCATO

«La nostra idea è strutturare una squadra assolutamente competitiva proporzionalmente al nostro budget. Non sempre chi spende di più vince, basta vedere lo scorso anno il Bari. La nostra capacità economica la reputo sufficiente per costruire una squadra competitiva. Marconi? Domani».

 

RITARDO

«Il mister era legato ad un vincolo contrattuale con una società amica. Quindi bisogna andare con i piedi di piombo, il presidente Gozzi è un amico e di conseguenza volevamo fare tutto nel rispetto delle parti. Se ora siamo qui con il tecnico Boscaglia è perché tutti condividiamo un'idea, nessuno vuole illudere i tifosi e la gente. Il nostro progetto è riportare il Palermo in Serie B, su questo stiamo lavorando».

 






17 commenti

  1. Inviato speciale 31 giorni fa

    l'Avv.di un certo gigi mi ha notificato un atto di citazione per aver illecitamente menzionato E. Ionesco e la sua opera di drammaturgo. Ignoravo che questi avesse l'esclusiva per citare Ionesco.Ora temo di incorrere in altre iniziative giudiziarie. Acculturarsi è pericoloso.D’altro lato non è vero che la cultura non fa mangiare.Pensate questo gigi che fortuna avrà accumulato.Chiedo scusa in particolare @Prof. che ha bollato 'misero' il mio abuso nei confronti di gigi,@F.Consolo che mi ha definito sleale e@Eliodoro a cui non ho comunicato di essermi spostato dalla sala stampa alla tribuna.

  2. Rubini 32 giorni fa

    Terza elementare si e no. Topo GIGIo, Gigi non esiste. Topo GIGIo, di Ballclose, invece si, anche se è il nulla del nulla. Come noto a tutti.

  3. Paolo 32 giorni fa

    Secondo me, dopo la cattiva figura per avere subito le correzioni per TRE GRAVI errori di grammatica da lui commessi in una sola frase, rubini/aggregazione per pudore dovrebbe nascondersi per alcune settimane, invece fa finta di non capire e continua a giudicare il livello di istruzione degli altri. N. B. Anch'io ho notato che spesso commette gravi errori di grammatica, ma non ho mai voluto infierire. Anche perché preferisco correggere i miei, quando li faccio e me ne accorgo.

  4. Fausto Consolo 32 giorni fa

    Condivido i contenuti dei commenti del Professore... (è lo stesso che scriveva su MR? Straordinario utente). Per quel che riguarda il commento di 'inviato speciale': nel caso indicato da lui il teatro dell'assurdo non c'entra niente, assolutamente. Zamparini: un grande interprete ed autore della commedia all'italiana. Le sue performance erano dello stesso livello delle opere di Risi, Monicelli, Sordi, Gasmann, e del grande Totò. L'arabo col cappello in ritiro, gli arabi del Conca d'Oro (geniale il casting del sosia perfetto di Trantenkamen/Nino Taranto), geniale il casting dell'uomo... segue

  5. Fausto Consolo 32 giorni fa

    l'uomo delle stelle/Baccaglini, gli acquirenti squattrinati inglesi (scene e personaggi dei film Tototruffa), i fratelli ultimi finti acquirenti che sembravano usciti da film come 'il bidone' o 'l'aventure c'est l'aventure'. Chissà quanto si divertiva a recitare Zamparini, e a dirigere quegli attori. Ma non era teatro dell'assurdo. Definizione inopportunamente utilizzata dall'utente inviato speciale, probabilmente per attribuirsi - slealmente, e maldestramente - le conoscenze e citazioni dell'utente Gigi, come sottolineato dal Professore.

  6. Rubini 33 giorni fa

    Scusi, Maestro@Aggregazione, di sicuro lei può aiutarmi a comprendere. Questo EUrosanero citato dal Professore cos’è, qualcosa tipo EUchessina? E poi Gigi chi è, non sarà forse Topo GIGIo, di Ballclose, anche detto ‘terza elementare, si e no’? Quindi GIGI tutto maiuscolo?

  7. Rubini 33 giorni fa

    @Professore. Guardi che il mio commento su Vazquez (e Terzi) è in un altro post. Cambi pagina, giri il foglio, segua sempre la sua guida, La Gatta Sonny. Ps Romani, cittadini, compatrioti, ascoltatemi. Sono qui per dare sepoltura a Cesare, non già a farne le lodi. Il male fatto sopravvive agli uomini cu cirivieiddu muntatu arrivieirsa ahahahahahah

  8. Professore 33 giorni fa

    La mia assistente mi sta informando che forse per errore ha digitato su invia, prima che io verificassi il contenuto dell'ultimo commento che le ho dettato. Ovviamente quello corretto ha la È accentata. Aggiungo al precedente commento che ho usato il tempo indicativo (imperfetto) ERA anche per sottintendere che dal 1994 E. Ionesco non è fisicamente tra i vivi.

  9. Professore 33 giorni fa

    Eliodoro, la ringrazio di farmi notare il mio REFUSO sul cognome del calciatore, che, lo preciso, NON E UN ERRORE DI GRAMMATICA ma un semplice refuso, dovuto alla mia scarsa conoscenza degli aspetti tecnici del calcio, compresi i nomi di certi calciatori stranieri. Aggregazione/rubini, le ho corretto 3 errori di grammatica GRAVI da lei commessi in una sola frase, per pudore dovrebbe SCOMPARIRE, invece PERSEVERA. Regola: Per un fatto oggettivo, e/o accettato come tale, si usa l'indicativo. Taccia, io non ho espresso un dubbio, ho affermato un fatto per me certo, chi era E. Ionesco.

  10. Aggregazione galattica lame rotanti 33 giorni fa

    Al Professore che corregge: '... nel web in Sicilia nessuno sapeva chi FOSSE Eugène Ionesco prima che...'. Non chi 'ERA'. Non è mai troppo tardi.

  11. Eliodoro 33 giorni fa

    A me, di quello che ha scritto Inviato Speciale, fa ridere il fatto che parla di una sala per le conferenze stampa nella quale è ritornato ieri senza sapere che la conferenza si è svolta in tribuna, all’aperto. Non ha neanche guardato le foto, un bluff piccolo piccolo. @Professore che corregge, Vazquez si chiama Vazquez, con due zeta.

  12. Professore 33 giorni fa

    Preso dalla bulimia di commenti, esausto - 24/24 qui connesso pesano, come pesa camuffarsi incessantemente -, Marcellino ora fa pure errori di grammatica gravi, lui 'correttore' impudico. 1) I Vasquez: la I è MAIUSCOLA. 2) In quanto (manca: era, fu, veniva, considerato) 'difensore da serie B': la frase conclude il discorso della precedente dopo la virgola (mancante), non ne inizia un altro dopo il punto, quindi la forma usata dal suddetto è scorretta.

  13. Professore 33 giorni fa

    'Inviato Speciale' PLAGIA. Sta copiando le idee sul teatro dell'assurdo e i riferimenti ad esso che ha letto nel sito EUrosanero dove l'utente che qui qualcuno chiama Gigi ne scriveva ogni tanto. Ne avevo dedotto che l'utente Gigi conosceva Eugène Ionesco per 'ovvi' motivi (che non esplicito in questa sede), com'è altrettanto evidente che nel web in Sicilia nessuno sapeva chi era Eugène Ionesco prima che Gigi ne scrivesse. Puntualizzazione obbligata, per onestà: quando si usano le idee altrui per buona educazione si cita l'origine di esse. Chi non lo fa compie un atto misero.

  14. Inviato speciale 34 giorni fa

    C’ero. È stato fantastico. Gente tosta,, senza fronzoli e tanta sostanza. Si respirava un’aria di grande serietà Ero stato l’ultima volta in questa sala ai tempi di Richardson e David Platt. Mi sentivo in un club d’essai. Teatro dell’assurdo, tipo E. Ionesco. L’insensatezza della condizione umana. Un signore alto col naso rosso, parlò di ultimo regalo alla città. Poi si alzò, paonazzo e se ne andó. Rimanemmo basiti. Qualcuno faceva domande, nessuno rispondeva. Una scena surreale...

  15. Rubini 34 giorni fa

    Manca: rispetto per tutti, paura di nessuno. Ho visto qualche immagine del video sulla presentazione. Scarsa qualità, audio insufficiente. Poche persone, solite facce, pochi sorrisi. Bene il completo blu in cotone di Sagramola. Avrei però evitato la cravatta. E soprattutto il fazzoletto al taschino; mai d’estate, mai!

  16. Maluchiffari 34 giorni fa

    Due anni difficili in serie C. Andiamo bene...

  17. Gatto Maldestro 34 giorni fa

    Io mi aspettavo che promettesse scudetti Champions e investitori arabi con 200 mln. Che cosa è tutta questa serietà? Noi amiamo le conferenze circensi con tanto di rendering del nuovo stadio che si fa in sei mesi ma nel duemilamai

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *