IL PARADOSSO SICILIANO

Sabato prederby del cuore,
domenica derby senza rosanero

Sabato prederby del cuore, domenica derby senza rosanero



DI Peppe Musso
La prossima settimana andrà in scena l'evento sportivo che da sempre catalizza maggiormente l'attenzione di tutta la Sicilia: il derby tra Palermo e Catania.


Per la prima volta nella storia però, il giorno prima di questa attesissima partita andrà in scena al Barbera un evento benefico il cui ricavato aiuterà la città etnea a riprendersi dai disastri causati dalle recenti alluvioni: "Prederby del cuore", bellissima iniziativa che vedrà partecipare, come fratelli, tantissimi personaggi famosi del mondo del calcio e non, che con le maglie di Palermo e Catania daranno esempio di come una regione possa dimostrarsi unita al di là di ogni rivalità sportiva.


Poi però arriva la (probabile) beffa. Si legge in una nota di ieri dell'Osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive: " L'osservatorio sospende il giudizio per l'incontro di calcio tra Catania e Palermo". Vendita dei biglietti sospesa, fino a nuovo ordine: si va dunque verso un derby "monco", con i tifosi del Palermo impossibilitati a seguire la propria squadra nella partita più attesa, che manca da tantissimi anni (considerato che quella dell'anno scorso è andata in scena in un Massimino tristemente vuoto).


Questa scelta, se verrà ufficializzata, lascia molto perplessi: suona infatti quanto meno paradossale che il giorno prima si celebri un evento che unisce, idealmente, due città da sempre rivali e poi il giorno dopo si proibisca ad una delle due tifoserie di assistere alla partita dal vivo per timore di scontri. Due squadre, il Palermo e il Catania, che tra l'altro stanno vivendo momenti simili seppur con sfaccettature diverse: i rosanero hanno da poco dimenticato l'onta del fallimento, e stanno provando a ripartire e tornare dove gli compete. I rossoazzurri dal canto loro sono in una fase delicatissima della loro storia, con lo spettro della D che purtroppo si fa sempre più reale.


Insomma, la mancata presenza dei tifosi rosanero a Catania sarebbe un pessimo spot per il calcio siciliano, e per forza di cose andrebbe ad oscurare la bellezza e l'importanza dell'evento organizzato il giorno prima, come se gli attori delle due manifestazioni sportive fossero delle identità distinte e separate.
 





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *