LE PAROLE

Romairone (Bari): «Obiettivo
promozione diretta»

Romairone (Bari): «Obiettivo promozione diretta»



“Il campionato sarà lungo e complesso e occorre accorciare i tempi per diventare squadra il prima possibile. Ci sono almeno tre/quattro avversarie forti, un paio – Avellino e Ternana – già pronte. Ci sono anche possibili sorprese, come Teramo e Turris, poi realtà come Catania, Juve Stabia e Palermo”.

 

Sono queste le prime parole del direttore sportivo del Bari Giancarlo Romairone che - nella conferenza stampa di fine mercato - ha tracciato il bilancio, facendo anche il punto sull’inizio del campionato di Serie C.

 

“Siamo in costruzione: abbiamo fatto i punti che ci soddisfano in questa prima fase. Lavoriamo da un mese e mezzo su questa traccia: dobbiamo accorciare il prima possibile i tempi di questa costruzione. È vero che il cammino è lungo, ma ogni giorno è buono per acquisire certezze”.

 

INFINE, L’OBIETTIVO È LA PROMOZIONE DIRETTA

“Ora inizia una fase dura e stimolante. Abbiamo lavorato per una rosa senza grandi picchi e con tanti giocatori di valore. Questo può fare la differenza. La priorità è diventare squadra il prima possibile: è un campionato difficile ma abbiamo la spinta di una città che ci sprona a fare il meglio. Aspettiamo ora di ritrovare i nostri tifosi sugli spalti”.


 

NEWS DI GIORNATA

 

BOSCAGLIA CONTRO BUCARO: SFIDA TRA TECNICI MADE IN SICILY

 

GDS - BOSCAGLIA CORRE AI RIPARI, TORNA IL 4-2-3-1

 

TONI NELLA HALL OF FAME: «GRAZIE PALERMO, CI VEDIAMO ALLO STADIO»

 

GDS- PALERMO, AL «PASQUALINO» ALLENAMENTI BLINDATI

 

PELAGOTTI: "PALERMO, CREATI PER DAR NOIA AL BARI"

 

IL PALERMO PROMUOVE IMMUNI CONTRO LA DIFFUSIONE DEL COVID-19

 

PALERMO-TURRIS: CAMBIA L'ORARIO

 

L'INFERMERIA SORRIDE AL PALERMO, RECUPERATI CRIVELLO E CORRADO





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *