SCENARIO

Rivoluzione calcio: sì
ma dal 2021/2022

Rivoluzione calcio: sì ma dal 2021/2022



Dopo settimane di caos e di notizie più o meno attendibili per quanto concerne la riforma del nostro calcio, parla direttamente il presidente della FIGC Gabriele Gravina. Infatti, come riportato da La Gazzetta dello Sport, il leader del calcio italiano è intervenuto nel Consiglio direttivo della Lega Pro per fare chiarezza sul punto.

 

La riforma è necessaria, questo il punto cardine, ma non riguarderà la prossima stagione. Il primo step fondamentale sarà il parere del Governo e della FIGC che attualmente sono impegnati nella ripresa del campionato. Quindi?

La discussione riprenderà a settembre con l'entrata in vigore della nuova formula nella stagione 2021/2022.

 

Una Serie B, Serie C d’elite e principalmente la fascia semiprofessionistica: a prescindere da tutto sarà il terreno da gioco a decretare le partecipanti.

Per quanto concerne le tempistiche quindi, appare alquanto plastico come la riforma non sarà immediata ergo i tifosi palermitani possono tirare un sospiro di sollievo per il futuro immediato della società. Con questo scenario, per il Palermo sarà Serie C professionistica. 


 

ALTRI ARTICOLI

 

IL FUTURO E' AL SICURO

 

DA «ACCADE OGGI» A «RICORDI»: IL 29 MAGGIO DEL PALERMO

 

FINALE DI COPPA ITALIA, IL RICORDO DI NOCERINO

 

PASTORE RICORDA LA FINALE DI COPPA ITALIA

 

INSIEME PER PALERMO: SI CONCLUDE LA RACCOLTA FONDI

 

RIVOLUZIONE CALCIOMERCATO: DUE IPOTESI PER LE DATE

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *