INCASSI, RECORD NEGATIVO

Favorita vuota,
il botteghino piange

Favorita vuota, il botteghino piange



 

Il botteghino piange.

Parafrasando una frase che solitamente si pronuncia attorno un tavolo di “7 e mezzo”, rappresentiamo l’ennesimo dato che cristallizza la lontananza dei tifosi dalla squadra del cuore.

Infatti - secondo alcuni dati de Il Giornale di Sicilia oggi in edicola – dal fondo del botteghino è arrivato appena un milione di euro.

Direte, qual è la novità? In effetti è un elemento che non sorprende: prodromico a questo dato è l’ennesima – l’ultima in ordine cronologico – mesta rappresentazione che la Favorita ha mostrato nel match di sabato

contro il Livorno.

Evitando di tediarvi sull’argomento – ho avuto modo di esprimermi nel mio articolo di ieri (CLICCA QUI) – vediamo alcune statistiche. I dati sono inequivocabili e fotografano il disamore dei tifosi nei confronti dello stadio:

infatti è il punto più basso dal 2002 ad oggi.

 

Tra abbonamenti e biglietti la scorsa stagione si è raggiunta la cifra di 1,1 milioni di euro. L’anno precedente, nonostante una delle stagioni più tristi della storia rosanero, si è accumulata la somma di 3 milioni di euro. Un

obiettivo irraggiungibile allo stato degli atti.

Insomma, la distanza del pubblico non solo si trasla sulla squadra e di conseguenza sui risultati sportivi ma anche e soprattutto sulle casse della società

Chissà che dal 2019, senza Zamparini, venga invertita la rotta. Il segreto è focalizzarsi sul rosa e sul nero, a prescindere da tutto: allora anche i botteghini torneranno a sorridere.

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!


 

 

 

ALTRI ARTICOLI

 

• IL SILENZIO CHE FA RUMORE

 

• GDS - PALERMO, GOODBYE JAMES: SHEEHAN FUORI DAL GRUPPO INGLESE

 

• PALERMO, C'ERA UNA VOLTA L'EFFETTO "BARBERA"

 

• QUEL POCO CHE SAPPIAMO DI JAKE LEE, COLLABORATORE DI RICHARDSON

 

• COSA HANNO COMUNICATO SPORT CAPITAL E FINANCIAL INNOVATIONS

 

• PALERMO, CHI È DEAN HOLDSWORTH, IL NUOVO CONSULENTE DI RICHARDSON

 

• TUTTAPPOSTO VAI TRANQUILLO






21 commenti

  1. salvatore 17/12/2018

    Utente sedicente Società unica ecc... L'oscar per tutte le parole che hai usato è solo tuo. Io non intendo rivelare nessuna verità, io ho solo espresso il mio parere, ovvero che il calcio non è la cosa più importante della vita, se per te è così non ti invidio. Qui invece si parla di seguire la maglia o andare allo stadio come si parlasse di una fede, come se fosse scritto nelle tavole di Mosè o sulla Costituzione. Ma fatemi il piacere per favore. Il calcio è solo uno spettacolo, e se a me non piace quello che propongono vado a svagarmi altrove, non è che va seguito per comando Divino. punto

  2. Società Unica Caramelle Amenta 17/12/2018

    Incredibile l'uso di queste c.d bacheche virtuali. Ogni pirito bollito di Palermo entra solo per pontificare, per censurare gli altri, per esibire la propria idiozia e spacciarla per verità rivelata. L'Oscar va a Salvatore che invita gli altri a lavorare e che esorta all'onestà e all'amore globale e a pensare alle cose importanti. Chissà che vita conduce ciascuno di questi. Quanto lavorano, se timbrano, quanto inquinano, se pagano le tasse, chissà! Chi può dirlo? Io mi limito a ricordare che l'odiato calcio contribuisce al 7% del PIL nazionale e che versa 9 mil. annui all'erario. Shhhhhh!!!!

  3. salvatore 17/12/2018

    Una gestione come quella proposta da mz negli ultimi anni è disastrosa. Andare allo stadio per la maglia, per fede e a tutti i costi? ma andatevi a buscare il pane piuttosto, come se il calcio e il tifo a tutti i costi fosse una cosa seria. A tutti i costi bisognerebbe vivere onestamente, rispettare il preossimo, amare i figli e la propria famiglia. Lo stadio, il calcio e tutto quello che gli gira attorno non lo è affatto una cosa seria e oltretutto stà andando in una direzione che di sport e divertimento non ha più nulla. Datevi una regolata tutti e pensate alle cose importanti

  4. Regular Season 17/12/2018

    Uhhhhh che paura!! E che sferzanti le invettive del Sig. Montesano. Oddio sono turbatissimo. E che coda di paglia! “si connetta”!!! Oh nooo! Visione limitata!!! Ahhhh! Sono disperato. Simili giudizi ti stroncano. Mi ritiro. Mi scusi! P.S.. ah, dimenticavo... PPPPPRRRRRRRRRRRRRRR!!!

  5. Vacanze a Ball Close 17/12/2018

    @Montesanto & miss.scianca. Montevano, lei vede Rubini ovunque, si rassegni ( e si accontenti), non è proprio cosa per lei.

  6. montesano gallo manuelo marcello snc 17/12/2018

    Rubini lei è ignorante, si scrive joking. Ok ? Con la J

  7. Pino 17/12/2018

    Secondo me è questione di non attaccamento alla maglia e lagnusia è non protesta contro la società

  8. Solorosa 17/12/2018

    Col Pescara un mese fa c'erano quasi 10000 spettatori. Era domenica sera. E c'era in contemporanea pure Milan -Juve su Sky. E c'era ancora Zamparini al timone. Però non c'era friddu! Il tifoso se ha voglia ci va allo stadio e magari cerca pure le condizione favorevoli. Siamo comunque in serie B non scordiamocelo. C'entra picca il discorso di essere strisciati, oppure dell'attaccamento alla maglia!

  9. CiuridduscaiNius24® 17/12/2018

    Da questo momento ritengo folli, tutti quelli che incitano ad andare allo stadio. Vi diffido dal farlo!! Siamo di fronte a una messa in scena e parlare di appartenenza, maglia, squadra, non ha senso. Cosa volete il palermo in A per essere il chievo o il frosinone di quest'anno? Tifosi umiliati e Tramezzini che si intasca 45 milioni, bene bravi!! Non mi sorprenderei se alla prima crisi della squadra ci fosse biglietto a due euro, con omaggio pizzetta e bicchiere di Tavernello. Inizio a temere una censura preventiva sul web.

  10. salvatore 17/12/2018

    Rassegnatevi all'idea che il calcio è solo un gioco, per fortuna la gente stà cominciando a capirlo e gli dà il peso che merita, cioè non una fede, una ragione di vita o una questione di stato, ma semplicemente un gioco ,uno svago e nulla più. Non un motivo per scatenare guerriglie urbane o altre nefandezze simili, ma semplicemente un gioco. Chi vuole andare allo stadio ci vada, ci preferisce andare al mare che lo faccia e non rompeteci i rebbedei con sta storia del calcio e della presenza allo stadio a tutti i costi. A me se uno spettacolo non mi attira vado a divertirmi altrove.

  11. Rubini 17/12/2018

    Certo, biglietto a 2 Euro, oppure qualche altra offerta speciale, per invogliare i tifosi. Ad esempio, non ricordo bene, com’era strutturata quella promozione ‘biglietto ridotto’? Ahahahahah

  12. Merry Christmas Ball Close 17/12/2018

    @Montesanto G.G.M. Guardi che non si capisce niente di quello che scrive. La valenza sociale, ad esempio, cosa vuol dire, con o senza riferimento al già visto ed esaminato, in Europa? Altrimenti è facile, come dire vicesindaco, scherziamo? You are yoking, I don’t know, specialmente alle cinque della sera.

  13. Paolo 17/12/2018

    Con dazn a 9,99 al mese ti guardi tutte le partite in casa e fuori, tutta la serie B, tre gare di serie A, tutto il campionato spagnolo e francese più le coppe e altri sport. Il biglietto di curva costa 9 euro.....Bisogna abbassare i prezzi, come l'anno scorso con le curve a 2 euro, diteglielo a Foschi.

  14. Montesano gallo manuelo marcello snc 17/12/2018

    @regular season(rubini) lei ha una visione limitata della società umana. Un sito ha anche una valenza sociale, e non è vietato esprimere la propria opinione. Limitandosi all'aspetto sportivo: i tifosi, o un ex tifosi disincantati, hanno il dovere di contestare la gestione attuale (farse comprese), e lo si fa anche scrivendo qui. Si connetta prima di digitare banalità.

  15. Rubini 17/12/2018

    Ci vorrebbe un’idea. Prendiamo spunto dai 45mila di Roma, cosa li convinse a seguire la squadra? Il viaggio, secondo me. L’Ulisse dantesco, eroe moderno, che sprona a seguire virtude e conoscenza. Abbiamo una proprietà inglese? Bene, sfruttiamola! Londra! Il Palermo potrebbe giocare a Londra, le partite casalinghe. Lo stadio del Liverpool o quello dell’Arsenal. Voli charter a prezzi convenienti, due notti in B&B e una cena omaggio a base di fish and chips. Funziona, secondo me funziona, eccome!

  16. Auguri 17/12/2018

    Dai wert! Quando partite in tv non se ne vedevano eravamo tutti allo stadio, una volta anche con il tempo brutto per la verità, e le partite le vedevamo sempre in serie b, senza parcheggi, con autobus che passavano ogni ora pieni come un uovo e in piedi. Il tutto per un calcio più lento, fatto di panzoni che arroccavano in difesa e povero di gol . Non è la comodità in se, ne lo spettacolo non piacevole, ma la tempra ed il desiderio di andare. Siamo stufi di partite, siamo attratti dal divano, risparmiamo 10 euro, .. nabbutta.

  17. wert 17/12/2018

    Nessuno sottolinea che andare allo stadio per assistere a un incontro di calcio dalla durata di 90 minuti,un santo tifoso esce da casa per 5 ore.....Parcheggi inesistenti,collegamenti pubblici inesistenti, stadio obsoleto,ecc.. Se comodamente seduti a casa la vedi in tv,che domanda si pone il cassiere?...quindi come in tutti gli stadi europei mettetemi in condizione di andare a vedere una partita nelle condizioni migliori.......grazie

  18. Regular Season 17/12/2018

    Se è per questo non è neanche un obbligo scrivere post su siti che riguardano il PALERMO quando probabilmente non ci si tifa neanche

  19. Auguri 17/12/2018

    La squadra non esprime un gran calcio ma è in linea con il campionato che comanda. Non ne farei un dramma. A Palermo, quando piove o si va sotto i 14 gradi, allo stadio ci vanno pochi da sempre. Mettiamo pure situazione societaria confusa, pessimismo dilagante, e disabitudine. Pure questa: chi ha perso il ritmo settimanale fatica a ritrovarlo pure in serie A. Molto fa la sensazione che le prospettive non siano rosee, che molti covano dentro.

  20. noitifosidelpalermo.jimdo. com 17/12/2018

    Due ricette per riportare i tifosi allo stadio, abbassare i prezzi e conquistare la serie A.

  21. Montesano gallo manuelo marcello snc 17/12/2018

    a parte il fatto che andare allo stadio non è un OBBLIGO e ognuno fa quello che ritiene opportuno nel proprio tempo libero, che cosa scrivete ? SENZA Zamparini ? State scherzando, vero ?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *