PASSIONE

Rosanero in fest: amore per il
Palermo in qualsiasi categoria





 

Una due giorni tutta rosanero, il 16 e 17 dicembre ai “Cantieri Culturali della Zisa”,  per vivere fra presente e passato, emozioni e ricordi, lacrime e sogni, una passione lunga oltre cento anni. E’ la 1ª edizione del  “Rosanero in Fest” ,  la manifestazione patrocinata dall’Associazione “Eterna Fratellanza” dedicata al tifo rosanero, un messaggio di speranza e di incoraggiamento per i più giovani, a suggello di un amore che va oltre ogni difficoltà ed ogni categoria, come spiegato ai nostri microfoni da uno dei promotori dell’evento:

 

“L’idea nasce dalla volontà di far ripartire l’attaccamento e l’entusiasmo verso i colori rosanero al di là del grande campione, del presidente, al di là di tutto. Dobbiamo essere attaccati ai nostri colori ed esserne fieri perché rappresentano la nostra città, abbiamo solo questo. I bambini però vanno aiutati a non tifare Juventus o Milan perché fino a quando c’erano giocatori come Toni, Dybala, Miccoli ecc. i bambini che giocavano al pallone si identificavano con i grandi campioni del Palermo. Quando questo viene a mancare, viene un po' meno l’attaccamento ai colori rosanero. I bambini a scuola vengono presi in giro, perché molti loro compagni tifano per le squadre che vincono gli scudetti, mentre noi viviamo altri tipi di situazioni. Anche per questo il progetto è stato pensato per i più giovani, con tantissime iniziative ed uno spazio riservato esclusivamente a loro, con attività ludiche, regali e gadget che verranno omaggiati dagli organizzatori.”


La manifestazione, che prenderà il via sabato 16 dicembre alle ore 18, dopo Palermo - Ternana,  prevede un’area- museo dove verranno esposte oltre 500 maglie storiche messe a disposizione da alcuni collezionisti rosanero; fiino alle ore 23 gruppi musicali e comici palermitani, presentati da Massimo Minutella, si altereranno sul palco, mentre per i visitatori verrà allestita una zona-ristoro con lo street food palermitano.

Verranno messe in vendita  maglie celebrative, il cui incasso, insieme al ricavato delle vendite delle bibite, verrà devoluto in beneficenza all’associazione di Piera Cutino, la Onlus che dal 1998 si occupa dei pazienti talassemici.

 

Presenti anche vecchie glorie del Palermo e per un tuffo nostalgico nel passato rosanero, verranno proiettati  video storici. Prevista per domenica 17 la presenza di alcuni giocatori dell’U.S. città di Palermo che incontreranno gli allievi delle scuole calcio palermitane.

 

"Rosanero in fest" è aperto a tutti, ingresso libero anche a chi non è tifoso.

“Chiunque può venire e farsi una bella passeggiata fra passato e presente, i tifosi del Palermo non hanno mai avuto nessuna festa rosanero e quindi abbiamo pensato di organizzarcene una da soli, soprattutto in questo momento così nero vogliamo continuare a vedere rosa, perché nonostante quello che sta accadendo noi saremo sempre innamorati di questi colori. Ognuno vive la sua passione come vuole, per noi esiste solo il Palermo, possiamo anche andare in serie D ma il nostro amore per questa squadra non cambierà mai.»





2 commenti

  1. Marcello 12 giorni fa

    "I tifosi del Palermo non hanno mai avuto nessuna festa rosanero". Non è vero, c'è stata una "grande festa" rosanero, nel 2000, organizzata dal GdS, per il Centenario del Palermo. In quella occasione Ghito Vernazza fu proclamato "Rosanero del Secolo". La festa però fu un mezzo flop, pochi i partecipanti, pochi i filmati e di pessima qualità. Pino Caruso il presentatore ( tutto il tempo a ripetere "s'è sentito Briatore, ha telefonato Briatore?" Briatore, profeta promesso, mai arrivato). Tra gli ospiti d'onore il Sig.Abbagnato, che aveva rilevato i cimeli del Palermo fallito.

  2. Fabio 12 giorni fa

    Bella iniziativa

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *