I LUOGHI DEL CUORE

Palermo, un comitato per far
rinascere piazza Magione

Palermo, un comitato per far rinascere piazza Magione



"Ognuno di noi è emotivamente legato a luoghi unici che rappresentano una parte importante della nostra vita e che vorremmo fossero protetti per sempre".

 

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) da tanti anni è in prima linea per la salvaguardia del patrimonio ambientale del nostro paese. Giunta ormai alla sua decima edizione, "I Luoghi Del Cuore" è l'iniziativa portata avanti per proteggere i luoghi simbolo delle città italiane dal degrado e riqualificarli. A Palermo un comitato, tramite questa iniziativa, sta provando a ridare luce e nuova linfa ad uno dei luoghi più suggestivi del capoluogo siciliano. 

 

"Piazza Magione nel cuore" è il nome del comitato che ha avanzato la candidatura di Piazza Magione a "I Luoghi del Cuore". Sul sito del FAI è presente una classifica stilata in base al numero di voti che ogni luogo riesce ad ottenere, la votazione si concluderà il 15 dicembre e alla scadenza il luogo con il maggior numero di voti otterrà i finanziamenti utili per la riqualificazione. Per poter votare Piazza Magione come luogo dal salvare basta andare su questo link: https://fondoambiente.it/luoghi/piazza-magione?ldc

 

«Il progetto - afferma ai nostri microfoni Fabio Punzi, fondatore del comitato "Piazza Magione nel cuore" - è nato in maniera inaspettata. Tutti noi frequentiamo piazza Magione, la mattina per passeggiare o come luogo di ritrovo serale fra amici nonché per visitare i luoghi d'arte limitrofi come lo Spasimo. Si tratta di un luogo fulcro a livello economico, politico e religioso e sotto tanti i punti di vista è un luogo di grande rilievo e importante per tutta la città, ma nonostante tutto ciò versa in uno stato di degrado».

 

«Il prato è in uno stato indecoroso - prosegue - gli alberi sono pochi e vere proprie cattedrali nel deserto, i giochi per bambini presenti sono spesso mal messi. Mancano soprattutto servizi per i turisti, nonostante la ricchezza di luoghi di pregio presenti nella zona come la struttura al centro della piazza ovvero l'ex chiesa di Santa Maria della Sapienza in stato di totale abbandono. In piazza Magione si registra inoltre una totale assenza di controllo del territorio da parte delle istituzioni ed è spesso vittima di attacchi di vandalismo. Il nostro obiettivo è quello di riqualificare una zona di vitale importanza per tutta la città attraverso l'intervento del Fai, che offrirebbe l'apporto economico perfetto per lavorare sulla zona in maniera efficiente»

 

«Il Fai offre un servizio encomiabile  - prosegue Punzi - per recuperare luoghi dimenticati e il comitato "Piazza Magione nel Cuore" vuole proprio evitare che questo luogo sia dimenticato. Attraverso il nostro lavoro piazza Magione ha guadagnato posizioni importanti nella classifica de "I Luoghi del Cuore" e attualmente si trova intorno alla quattrocentesima posizione. Il nostro obiettivo non è necessariamente vincere, che sarebbe comunque una cosa importantissima, ma soprattutto quello di dare rilievo ad un luogo per il quale i riflettori si stavano spegnendo, una zona sempre più lasciata in balia di nessuno. La difficoltà maggiore risiede nella frammentazione dei tanti progetti locali di valorizzazione del territorio, tutti progetti che meriterebbero di essere considerati ma si viene a creare una gara che produce un effetto enormemente dispersivo. Siamo ancora all'inizio - conclude il fondatore del comitato - ma siamo fiduciosi per il futuro»






3 commenti

  1. bugia 36 giorni fa

    Bisognerebbe affidarne la rinascita all'Ente Porto...

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 37 giorni fa

    Un classico la rinascita di Piazza Magione. Se ne parlava già decenni fa, i risultati sono sotto gli occhi di tutti.

  3. elso 40 giorni fa

    Non doveva pensarci il sindaco? Lo hanno rivotato x fare cosa?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *