SI CERCA LA TALPA DI ZAMPARINI

Perquisizione nella sede della
fondazione Falcone

Perquisizione nella sede della fondazione Falcone



Sembra un thriller con colpi di scena inattesi invece, a volte, la realtà supera la fantasia cinematografica.

Altro capitolo dell'inchiesta sulla presunta “talpa” dell'ex patron del Palermo Zamparini a cui sarebbe stato svelato una richiesta di arresto a suo carico.

Secondo quanto riferito da Ilgiornale.it sarebbe in corso una perquisizione della Guardia di finanza presso gli uffici della Fondazione Falcone a Palermo.

 

Secondo i pm, un giudice, Giuseppe Sidoti, indagato per corruzione, pochi giorni prima della Commemorazione di due anni fa si sarebbe rivolto al genero di Maria Falcone, Giovanni Giammarva, per fare accedere una classe all'Ucciardone.

Gli inquirenti, su delega della Procura di Caltanissetta, stanno sequestrando gli elenchi delle classi che il 23 maggio 2017 hanno preso parte alla commemorazione del giudice Falcone all'aula Bunker.

 

Gli inquirenti da tempo cercano di ricomporre il puzzle per capire come sia arrivata una notizia così delicata e riservata a Zamparini.

Il capo dell'ufficio Gip del tribunale di Palermo Cesare Vincenti è indagato dalla Procura di Caltanissetta con l'accusa di rivelazione di segreto d'ufficio.

Il provvedimento gli è stato notificato dalla Guardia di finanza di Palermo nel suo ufficio e sempre la Guardia di Finanza ha posto in essere una perquisizione nell'abitazione del magistrato indagato.

Secondo il teorema dei pm nisseni sarebbe stato Vincenti ad informare l'ex patron del Palermo calcio Maurizio Zamparini che c'era un ordine di cattura indirizzato alla sua persona.





19 commenti

  1. Cagliostro 13/06/2019

    non so come faccio ancora a scrivere contro un ratto/verme come te. La cosa più grave non è ricevere insulti ma essere additato da te che sei un ratto di fogna come un nemico di Falcone e come un connivente della mafIa e della criminalità organizzata quando è chiaro che non ho scritto questo. VERME, VERME. Hai rotto i c******i.@redazione: se siete come dite dei moderatori, non censurate solo le offese, almeno voi che l'italiano lo parlate, spiegate a questo essere ributtante che spara minkiate. La libertà di espressione è una cosa , quella di infangare ben altra: REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA!!

  2. Renato Marcocci 13/06/2019

    Sei un vigliacco che non ha il coraggio di ammettere che ha scritto una schifezza contro un grande uomo. Parlare delle menti finissime di Falcone che erano nulla contro le menti che secondo il tuo cervello da scarafaggio sarebbero nulla contro la teoria dei complici palesi che avrebbero aiutato il friulano. Ribadisco il tuo intento era di sminuire come se mink...te era quelle di Falcone, mink..te sono quelle contro zamparini. Avere solo osato fare il nome di un eroe e acccomunarlo a uno che è arrestato, fa di te una blatta schifosa che non merita giustificazioni. Fidelis Semper.

  3. Cagliostro 13/06/2019

    Leone da tastiera io? Se ci tieni tanto a replicare mi pare che sia tu l'ossessivo compulsivo. Tu invece sei in carne e ossa che vomiti sentenze. Ratto. Ma ti rendi conto di quanto sei idiota?!Decerebrato. Con me hai preso un granchio colossale. Non hai capito nulla di quello che volevo dire, mi hai insultato per primo con toni da squadrista, non hai il coraggio di ammettere che hai esagerato, mi hai messo in testa pensieri e comportamenti mai avuti. Non mi conosci neanche. E' Ufficiale: sei un demente squadrista, violento e cosanutile. Parassita. Sparisci ora

  4. Renato Marcocci 13/06/2019

    Ufficiale: sei una cosa inutile, classico leone da tastiera ma di presenza GNE GNE, quelli come te si comprano con pochi spiccioli. Una blatta.

  5. Cagliostro 13/06/2019

    Non mi giustifico e non lo devo soprattutto neanche davanti a un ratto parassita come te. Subumanità allo stato pure. Buffone, mi fai pena. Il Paese è allo sbando perchè deve nutrire parassiti come te, altro che storie

  6. Renato Marcocci 13/06/2019

    Da infimo individuo continui a giustificarti. Avere solo lontanamente accomunato una vicenda squallida come quella del palermo ( per giustificare e ridicolizzare le accuse che vengono rivolte all'ex patron) e una pagina seria e oscura come quella dell'attentato all'addaura, fa capire la tua percezione di legalità. Come dire Min-chiate erano quelle, Min-chiate sono queste. Non ho bisogno di insultarti, quelli come te si riconoscono subito da che parte stanno appena aprono bocca, e ribadisco se il paese è ridotto così con un livello di impunità elevatissimo e per blatte come te.

  7. Cagliostro 13/06/2019

    Io non giro fritatte, gli individui putrebondi come te li riconosco subito perchè la deiezioni degli animali almeno non delirano. Io non ho mai difeso criminali, non ho mai pensato nulla di ciò che mi addebiti. Il tuo punto di forza è l'insulto da dietro una tastiera. Il fatto che essere innocenti fino al terzo grado per te è una menata la dice lunga su quanto tu sia un ignorante bifolco. Io avevo solo fatto dell'ironia, ma il tuo talebanismo rabbioso ha svelato quanto tu sia meschino. Dove sai tu sbattiici i tuoi schifosi pensieri. E quando torni a casa non picchiare nessuno. Sei quel tipo lì

  8. Renato Marcocci 13/06/2019

    Inutile che tenti di girare la frittata, la puzza nauseante della gente come te che ha rovinato questo paese si sente fin dalla prima parola che pronuncia. Chi segue le regole e chiede che venga perseguito chi invece è un abituale criminale, per te è un giustizialista, e magari con la solita menata che si è innocenti fino al terzo grado di giudizio. Così tanto per capirci, i tuoi modi da delinquentello camuffato da persona perbene me li sbatto dove puoi ben immaginare. Per me sei solo il terzo livello che viene dopo la coppola e il camice. Chissà se una nullità come te lo sa decifrare.

  9. Cagliostro 13/06/2019

    Quanto al buffone pagliaccio in quanto tale vorrei solo concludere che declinare vocaboli come educazione e legalità (inopportunamente da te pronunciate) non ti da l'abito della persona per bene. Rimani un insulso individuo frustrato e giustizialista aspirante opinion leader grazie ad uno spazio pubblico di cui non hai compreso appieno la potenzialità: se si consente perfino ad un asino come te di ragliare, vuol dire che questo è un grande Paese ben oltre la tua autocelebrazione di persona rispettosa delle regole la prima delle quali, il rispetto, hai clamorosamente evitato. Idiota.

  10. Cagliostro 13/06/2019

    @redazione di Forza Palermo: ben due volte mi avete cancellato la dovuta risposta a questo squadrista da tastiera che si firma Renato Marcocci. Vorrei fare capire pure a voi che non è il turpiloquio che offende quanto l'idea, il pregiudizio e la prevaricazione. Gli insulti miei nei suoi confronti sono poca cosa rispetto al fatto che a una mia ironia generica sono stato apostrofato come un profanatore della memoria di Falcone e di un negazionista del fenomeno mafioso e un fan di associazioni criminali. Questo pagliaccio ha più cittadinanza di chi da lui viene offeso. Complimenti a voi.

  11. Renato Marcocci 13/06/2019

    @Cagliostro io non sono lo sceriffo del web, ho soltanto una educazione che segue la legalità e le regole, tu ormai se capito con il malaffare ci vai a nozze. Grazie a quelli come fino a pochi anni fa si metteva in dubbio pure l'esistenza della criminalità organizzata. Ma si dai, anche se prendo un caffe con un delinquente e socializzo e scherzo, poi se quello va a fare una rapina che è un reato? Vammucciati che fai vomitare, e se non lo capisci da solo allora sei completamente idiota.

  12. Cagliostro 13/06/2019

    @Marcocci: WOW!!! che paura!!! Ha parlato Mar-cocci, lo sceriffo del web 2.0…Ah str..!!! Impara a leggere l’italiano. Il furore giustizialista della tua idea talebana di confronto con gli altri individui (che scrivono in uno spazio che non è solo tuo) ti ottenebra l’encefalo. Fattelo formattare. Altro che sciacquarsi la bocca. La mia era un’ironia come quella di mic. Ma non si può chiedere di capire l’ironia a coatti come te. Vade retro buffone

  13. Mic 13/06/2019

    Siamo al ridicolo paghiamo le tasse e con le tasse questi magistrati e poliziotti vari per occuparsi del niente rispetto alle cose gravissime che accadono ogni giorno.....montano i casi mediatici per distogliere l'attenzione del popolo dalle cose vere......vergogna ....e' una caccia al ladro di galline mentre in Italia abbiamo mafiosi e truffatori miliardari che operano indisturbati....l'Italia e' questa

  14. Renato Marcocci 13/06/2019

    @Cagliostro Tu invece fai piangere per non dire altro. Sciacquati la bocca quando parli di gente come Falcone, che non ha nulla a che vedere con questa feccia con cui evidentemente cammini a braccetto.

  15. Maluchiffari 13/06/2019

    la soglia del ridicolo è già superata da tempo... ...ed io pago le tasse...

  16. Uno, Nessuno e Centomila 13/06/2019

    Ma se io, al bar, offro un caffé a un dirigente della nota ditta Vattelapesca, questo favore può essere rubricato come reato invece che semplice atto di cortesia? Parbleu, sono dubbioso ...

  17. Blackmamba 13/06/2019

    Le frasi tra questi ''signori'' dopo che uno di loro con estrema disinvoltura aveva sposato la filosofia criminale dell'arrestato, erano del tipo....ma con tua suocera ti parli ancora o appena ti vede t'assicuta con il bastone?'' Hanno perso la faccia ed era prevedibile, cosa che adesso rischia invece l'attuale presidente di questi ladri di polli. Voglio augurarmi che il solito psicolabile multinik non venga qui a MINIMIZZARE....apprezzando lui da tempo le gesta di cui sopra...

  18. Cagliostro 13/06/2019

    Certo viene da ridere. Nei libri di storia scriveranno che uno dei criminali più pericolosi della Repubblica Italiana è stato tale Maurizio Zamparini da Vergiate i suoi fiancheggiatori, tale Giammarva. Credo che i traditori di Falcone, le menti finissime dell'attentato all'Addaura siano dei boy scouts al confronto. Vogliono sapere quali classi hanno frequentato l'aula bunker nel giorno della commemorazione di due anni fa e l'elenco delle merendine delle refezione scolastica. Sti mecojoni! Il tutto per annientare il Palermo Calcio, la consorteria criminale più pericolosa del pianeta!!!

  19. Uno, Nessuno e Centomila 13/06/2019

    Ah, ho capito ... Cesare Vincenti all'epoca era alunno della classe che ha visitato l'Ucciardone ... Qui deve avere passato un pizzino a qualcuno che poli l'ha recapitato o fatto recapitare a Zamparini ... Più che un Thriller mi sembra un Thriller che si gioca sugli universi paralleli o distopici ... A quando il film? E con che regista?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *