CALCIOMERCATO

Peretti al Palermo a titolo
definitivo: il comunicato

Peretti al Palermo a titolo definitivo: il comunicato



Prende forma la rosa del Palermo Fc che il prossimo anno affronterà il girone C di Serie C.

 

Dopo i nuovi acquisti, il Palermo ha perfezionato gli accordi anche con i giocatori che erano in rosa già lo scorso anno.

 

Tra questi, anche Manuel Peretti, che è passato al Palermo a titolo definitivo. Il club veronese ha tuttavia il diritto di riacquisizione.

 

Di seguito i comunicati di Palermo e Verona:

 

Il Palermo comunica di aver perfezionato il trasferimento a titolo definitivo di Manuel Peretti dall’Hellas Verona FC.

Gli scaligeri avranno altresì il diritto di opzione per la riacquisizione.

 

Bentornato in rosanero, Manuel!

 


Verona - Hellas Verona FC comunica di aver definito le seguenti operazioni:

 

 

- Rayyan Baniya (difensore, classe 1999): trasferimento a titolo temporaneo a Mantova 1911

 

- Manuel Peretti (difensore, classe 2000): trasferimento a titolo definitivo a Palermo FC con diritto di opzione per la riacquisizione

 

- Matteo Pinton (difensore, classe 1998): trasferimento a titolo definitivo a Mantova 1911

 

- Vincenzo Silvestro (difensore, classe 1998): trasferimento a titolo definitivo a Mantova 1911

 

- Riccardo Tosi (portiere, classe 1999): trasferimento a titolo definitivo a Mantova 1911


ALTRI ARTICOLI

 

FOTO - PALERMO, EFFETTUATI I PRIMI TAMPONI ALL'OSPEDALE CERVELLO

 

IL PALERMO ACCOGLIE MARCONI

 

«LAVORIAMO PER COMPLETARE LA SQUADRA». PARLA BOSCAGLIA






22 commenti

  1. chi non salta è zamparini 25 giorni fa

    Speriamo invece che i moderatori prima o poi comincino a occuparsi di eliminare o applicare dei filtri contro il trolling che, ricordiamolo, può avere anche delle implicazioni di tipo penale. I soggetti che scrivono provocatoriamente qui ogni giorno più volte al giorno, sempre con lo stesso tema, dovrebbero prendere in seria considerazione che prima o poi potrebbero dover rispondere del proprio comportamento. 'Un troll particolarmente tenace e fastidioso può effettivamente scoraggiare gli altri utenti e causare la fine di una comunità virtuale'. Tratto da poliziamoderna.poliziadistato.it

  2. Aggregazione galattica lame rotanti 26 giorni fa

    Speriamo che Zamparini, dopo le prossime vittorie giudiziarie, cambi idea e ritorni a Palermo per riportare i colori rosanero ai vertici del calcio italiano, e soprattutto per riportarlo in Europa.

  3. chi non salta è zamparini 27 giorni fa

    Eccolo. E' arrivato infine anche il sigillo dell'idiozia galattica. Il timbro del soggetto insultante. Non poteva mancare. Il trionfo della abominio intellettuale di un troll senza vergogna. IL PALERMO esiste grazie a Mirri. Fatevene una ragione voi due Poeta&Maestrodel nulla, troll insultanti. Il vostro padrone è stato protagonista di una delle pagine più vergognose del calcio italiano oltre ad essere stato il peggior presidente della storia rosanero. Il futuro MZfree deL'FC PALERMO sarà fantastico. L'US città di Palermo non esisterà mai più. AMEN. ForzaPalermo

  4. Torakiki 27 giorni fa

    Si aggregazione esisteva prima dei tuttolovideo, con i facoltosi inglesi portati come ultimo regalo alla città con tanto di intercettazione dove dice che paga tutti lui nonostante ufficialmente abbia venduto convinto che non lo arrestavano.... quello si che era calcio per gli amanti dello squallore

  5. Tifoso 27 giorni fa

    Fermo restando che come più volte detto la nostra per fortuna momentanea triste fine sportiva ci è stata ben preparata in scientifica collaborazione tra tribunali sportivi e non, ricordo a lorsignori che sia con il Frosinone che nel passaggio societario ai TUTTOLOMONDO il cavaliere Zamparini era perfettamente in azione . Dietro le quinte ma vivo e vegeto. Per non parlare nelle tarantelle precedenti con il grande Baccaglini e i mitici inglesi di borgo nuovo.

  6. Aggregazione galattica lame rotanti 27 giorni fa

    Ha ragione Rubini@Poeta: il Palermo esisteva ancora fino a pochi mesi fa, prima del Frosinone e dei Tuttolovideo.

  7. Francesco 70 27 giorni fa

    #Rubini,sei soltanto un bastian contrario.Non tifi Palermo e non sei nemmeno Palermitano.Soggiorni in questo sito,perché come ci confermi con uno dei tuoi innumerevoli nick,u Maluchiffari!!

  8. topazi 27 giorni fa

    Il Palermo c'è eccome. Questo ti rode. Il più glande presidente della storia era in realtà il più glande zimbello del calcio.

  9. Fabio 27 giorni fa

    Certo per vedere il Palermo servono operazioni losche all'estero, annunciare vendite in continuazione, acquisti di campioni salvo poi presentarsi con bidoni dall'est Europa. Troppa serietà e zero buffonate,non ci si riconosce

  10. chi non salta è zamparini 27 giorni fa

    Il Palermo esiste eccome. Dire che non c'è è disonesto.Del resto se siamo stati in D e ora in C la colpa non è né di Mirri né di Di Piazza.La responsabilità (anche oltre le vicende giudiziarie) è di MZ.Gli ultimi anni senza investimenti, con debiti notevoli e con errori assoluti conferivano al Palermo quella 'non esistenza' che oggi viene indicata nell'attuale società.Saremmo in C anche senza fallimento.Sicuramente.Sostenere il contrario é un atto di disonestà totale e consapevole. Del resto siamo abituati a questa quotidiana litania dei troll. L'onestà nella vita é tutto. Onestà mentale.

  11. Rubini 27 giorni fa

    Precisazione. Non vedo niente di ‘marcio’ in Mirri. Semmai lo vede il suo socio, Di Piazza, ma forse a torto. Allo stesso tempo non vedo niente di Palermo. Il Palermo non c’è più.

  12. Rubini 28 giorni fa

    In ogni caso, valore secondo Tmarkt ( consulente della Procura, nella richiesta di fallimento) Euro 50mila.

  13. Rubini 28 giorni fa

    Redazione, cosa fate, dormite? Lasciate passare ingiurie e diffamazioni? ’Delinquente’ è chi commette un delitto contro la legge, ingiuria e diffamazione sono reati previsti dai codici del diritto, chi li commette è quindi un delinquente, anche quando impunito.

  14. Rubinaldo della Grattachecca 28 giorni fa

    Rubiniello sui fiumi di milioni che finivano in mano ai suoi amici slavi per acquistare quattro brocchi che in serie D ne trovi più forti non aveva nulla da dire. Il marcio lo vede solo in Mirri

  15. Tifoso 28 giorni fa

    Non ci si vuole rassegnare al fatto che, diritto o opzioni varie, nel calcio come nella vita il grosso mangia il piccolo . Siamo in C per cui le società di A e di B cedono a quelle di C giovani che nella massima serie non possono giocare . Sta al Palermo crescere e acquisire nel tempo cartellini di giovani promettenti creando i presupposti per la risalita. Lucca ad esempio potrebbe essere uno di questi. Come fatto da Perinetti con Belotti preso proprio dalla C. Chiaro il concetto ?

  16. Giovanni B. 28 giorni fa

    Bella questa nuova trovata 'moderna' per il passaggio di un giocatore da una società all'altra. 'MANUEL PERETTI: TRASFERIMENTO A TITOLO DEFINITIVO A PALERMO FC CON DIRITTO DÌ OPZIONE PER LA RIACQUISIZIONE'. Io tutta la faccenda la tradurrei così: Se il giocatore viene valorizzato, la Società che l'ha ceduto se lo riprende a mani basse, se invece resta una schiappa, non se lo riprende. Questi sapientoni del Diritto Sportivo hanno chiamato il ’Prestito': 'Diritto di riacquisizione'. Naturalmente ne usufruiranno e nel contempo ne patiranno le Società economicamente più deboli .

  17. topazi 28 giorni fa

    Rubini ma pensa a tutte le simulazioni finanziarie del tuo finto d*o. Gente che è transitata da qui senza neanche saperlo. Zamparini delinquente.

  18. PinkPrince 28 giorni fa

    Significa che se il Palermo decide di venderlo, il Verona avrà la precedenza

  19. chi non salta è zamparini 28 giorni fa

    e allora?

  20. Marco Palermo 28 giorni fa

    Rubino era meglio quando si pagavano 2.5 mln di commissioni per brocchi dall'Ungheria?

  21. Torakiki 28 giorni fa

    Il Corvo sempre pronto

  22. Rubini 28 giorni fa

    Ulteriore caso di prestito, simulato come acquisto. Anche lui infatti rimarrà a Palermo solo in caso di ‘flop’ (opzione di riacquisizione).

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *