DUE SOLUZIONI

Parma-Palermo e la data di
recupero, pericolo Nazionali

Parma-Palermo e la data di recupero, pericolo Nazionali



Il rinvio della gara del "Tardini" è stato un inconveniente che infittisce ancora di più il calendario del Palermo. Adesso i rosanero potranno concentrarsi, per una settimana intera, al Frosinone, che ha vinto di misura contro il Novara portandosi da solo al comando. 

 

Il Palermo non gioca per neve. Dubbi sul recupero

 

La partita contro il Parma, però, dovrà essere recuperata e la Lega deciderà probabilmente lunedì la data del recupero. Due le possibili soluzioni: il 13 o il 20 marzo. Per quanto riguarda la prima opzione ricadrebbe nella prossima settimana, proprio pochi giorni dopo la gara del "Barbera" contro i ciociari, con i rosanero che dovranno affrontare un altro viaggio in mezzo a due partite. La seconda opzione preoccupa di più in quanto dopo il match di Novara del 17 marzo alcuni giocatori potrebbero andare con le rispettive Nazionali ripetendo la situazione dell'andata, con il Palermo decimato dalle assenze. 

 

Se si dovesse scegliere di far giocare martedì 20 marzo, il Palermo potrebbe muoversi in ambito diplomatico, come già successo con la gara contro la Cremonese quando Nestorovski, Trajkovski, Chochev, Jajalo, Aleesami e Struna rimasero a Palermo. Per far restare i propri nazionali nel capoluogo siciliano si potrebbe chiedere, così comefatto qualche mese fa a Macedonia, Slovenia, Bosnia e Norvegia, che saranno impegnate in amichevoli, di rinunciare a questi giocatori grazie anche all'aiuto di Curkovic. Più difficile, invece, trattenere Posavec e Balogh, alle prese con match di qualificazione ai prossimi Europei under 21. 

 

Tedino sul rinvio: Siamo molto dispiaciuti di non poter giocare

 

Il possibile recupero a martedì 13 marzo eviterebbe al Palermo di rinunciare ai Nazionali, ma in questo momento cruciale della stagione sarebbe stato preferibile non affrontare un altro viaggio così ravvicinato a due partite con un considerevole dispendio di energie. Bruno Tedino e il suo staff dovranno preparare al meglio i giocatori le tre partite ravvicinate per non perdere punti importanti in chiave promozione e mantenere il passo. 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *