Palermo-York Capital, slittano le firme? La risposta di Foschi - Forza Palermo Calcio Giornale
ESCLUSIVA

Palermo-York Capital, slittano
le firme? La risposta di Foschi

Palermo-York Capital, slittano le firme? La risposta di Foschi



 

Oggi, domani, o dopo Pasqua poco importa: York Capital-Palermo si farà.

Il contratto preliminare già redatto dalle parti è in questi minuti sotto la lente d’ingrandimento dei legali che curano gli interessi dell’hedge fund newyorkese, che tramite una società veicolo domiciliata in Italia (come le normative federali impongono) entro la fine del campionato acquisirà il Palermo calcio da Daniela De Angeli, titolare delle quote rosanero da metà febbraio.

 

Nessuno slittamento, semplicemente perché non è mai stata fissata una data entro la quale apporre le firme sui documenti. Il carattere di imminenza protagonista della massa mediatica degli ultimi giorni (“oggi è il giorno buono”, “tutto in poche ore”, “a brevissimo firmano”) si giustifica con l’ottimismo - forse qualcosa in più - che da lunedì mattina filtra dagli uffici di viale del Fante: una garanzia, in tal senso, è rappresentata in particolare dalle parole di Rino Foschi, da sempre manifestamente contrario ai proclami prima di avere qualcosa di concreto per le mani.

 

Ai nostri microfoni, il presidente del Palermo ribadisce il concetto: si lavora intensamente per non lasciare nulla al caso. “Non è vero che ogni giorno è quello giusto, non è così. Si sta lavorando come da un mese a questa parte. Potrebbe essere tra 5 ore come tra 20 giorni. Perché se si vuole fare un’avventura, si fa in 5 minuti; per le cose serie invece ci vuole tempo. Stiamo lavorando e siamo a buon punto, ma ribadisco: per le robe serie ci vuole tempo. Lo slittamento? Non è slittato nulla, siamo sempre sull’attenti. E in questo momento ho la testa sul Padova. Perché da York Capital nessuna dichiarazione? Perché York Capital è una società seria e parla quando ci sono i presupposti”.


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM!

 






7 commenti

  1. Paolo 122 giorni fa

    In questo momento la cosa più importante è la serie A, pensiamo al calcio giocato.

  2. Roberto 122 giorni fa

    Leggo un disfattismo ed una pochezza di concetti che ha dell’incredibile...nell’articolo ma soprattutto nell’intervista del Presidente si ribadisce che trattandosi di interlocutori seri e non improvvisati c’è la necessità di fare tutto secondo i tempi ed i modi necessari...ovvero senza prendere uccelli per aria, inoltre il prezzo di vendita della società non può essere diverso da quanto acquistato da Foschi e De Angeli, tuttavia si posso prevedere dei bonus in caso di promozione in serie A....smettetela di essere sempre da 2 Novembre, tifate il Palermo e basta

  3. Blackmamba 122 giorni fa

    Mi viene da ridere....entro 72 ore, no in settimana ma non venerdi perchè ho paura dei gatti neri, entro il, 15 maggio, ma potrebbe essere a fine campionato. Io più leggo queste cose più provo disgusto verso questa marmaglia. Siamo certi che non si tiri a campare fino a giugno e poi uscirsene con un ''è saltato tutto''? Con imbroglioni, arrestati, e menti criminogene tutto è possibile, la lista delle loro nefandezze e commedie è lunga. Dietro ogni frase che dice questo BUFFONE di Loschi cè sempre lui....L'ARRESTATO.

  4. Rosanero Amareggiato 122 giorni fa

    solite illusioni.....solite tempistiche.....unica certezza, le uniche parole provengono dai burattini del mercante e che non hanno mai alcun riscontro concreto con la parte interessata, nemmeno mezza parola. Per club molto più blasonati non hanno fatto tutta questa manfrina giustificandosi con la famosa clausola sul patto di riservatezza. Che buffoni. Non sanno cos'altro inventarsi per prenderci in giro. Ormai la proprietà del palermo è una multinazionale mondiale.......da rabi, a inglesi a messicani a cinesi a russi agli americani......chi pi ne ha più ne metta. Ma non vi vergognate?

  5. Tony 122 giorni fa

    Non esiste manco un preliminare di vendita vuol dire che altro che alla chiusura siamo al nulla D'altronde ho i miei dubbi che con l'odore del cash dei diritti TV il domiciliato molli per 10 euro, secondo me è più facile che si ripresenta con altri cialtroni spacciati per miliardari.

  6. Torakiki 122 giorni fa

    Quindi vuol dire che i presupposti non ci sono e ci stanno solo prendendo per i fondelli

  7. AquilaRosanero 122 giorni fa

    Secondo me stanno trattando con la York… a loro insaputa...

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *