«Palermo, vorrei essere il tuo Maldini». Parla Zaccardo - Forza Palermo Calcio Giornale
INTERVISTA

«Palermo, vorrei essere il tuo
Maldini». Parla Zaccardo

«Palermo, vorrei essere il tuo Maldini». Parla Zaccardo



 

Una lunga e bella intervista realizzata a Cristian Zaccardo da parte di Fabrizio Vitale sulla Gazzetta dello Sport pone un altro scenario sul futuro del Palermo. Da sempre legato alla città e alla squadra rosanero, l'ex giocatore si appresta a cambiare carriera dopo l'annuncio dell'addio al calcio giocato. 

 

Quella che non passa mai è la riconoscenza verso una squadra, il Palermo che lo ha fatto diventare grande fino a raggiungere il tetto del mondo proprio 13 anni e due giorni fa : "Vedere il Palermo così mi fa molto male, ho vissuto 4 anni della mia carriera nei quali ho ricevuto tanto e penso di avere corrisposto in ugual modo - ammette Zaccardo -. Erano gli anni dell'Europa League, nei quali abbiamo pure sfiorato la Champions. La tifoseria era fantastica, il primo anno il Barbera era sold out per gli abbonamenti e, in trasferta, avevamo almeno 10 mila tifosi al seguito. A Palermo mi sono consacrato, sono diventato campione del mondo grazie a questa maglia. Bisogna, però, vedere il bicchiere mezzo pieno: Palermo è un'opportunità interessante per chi vuole investire e fare calcio ad alto livello. E' una piazza importante, se gestita con una certa programmazione si possono ottenere grandi risultati, anche il pubblico, non appena vedrà che c'è passione, attaccamento e programmazione, diventerà numeroso. Penso che oggi, come il Bari l'anno scorso, questa squadra sia molto appetibile".

 

MIGLIORE SOLUZIONE 

"Meglio modello Parma o Bari? Chi verrà dovrà avere programmi chiari e seri. Poi, per i risultati ci vuole anche un po' di fortuna. Il Parma in C e in B l'ha avuta. Non so quale scenario sia meglio, in entrambi i casi ci sono pro e contro. E' fondamentale che venga restituito entusiasmo a una piazza che lo ha perso, basta davvero poco per riaccendere la passione. Se un proprietario di un'altra squadra rappresenta un limite? L'ambizione di una piazza come Palermo è tornare in Serie A, qualora ci fosse un proprietario con un'altra squadra nella massima serie, si possono trovare degli escamotage. Non credo che il Bari si fermerà alla B".

 

IL FUTURO DI ZACCARDO

"Negli ultimi anni ho studiato, ho il patentino di allenatore Uefa e di direttore sportivo, sono nelle condizioni di valutare progetti, ho voglia di restare nel mondo del calcio. Penso di essere una persona seria, intelligente e con molte idee e di poter fare ancora bene sotto un'altra veste. Tornare nel Palermo sarebbe una bella possibilità con una società nuova, conosco l'ambiente e la città alla quale sono molto legato. Se la nuova società in D lo volesse, io sarei pronto a discuterne, a patto che ci siano progetti concreti, non verrei allo sbando tanto per fare qualcosa dopo la mia storia a Palermo. Mi vedo come dirigente. Ho un vissuto calcistico importante e posso imparare in fretta, le basi ci sono. Sono giovane e ho voglia. Maldini è entrato nel Milan dopo 10 anni che aveva smesso, non vorrei che ci si dimenticasse di me".


 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

ALTRI ARTICOLI

 

Palermo, oltre il tempo di questo momento

 

 

«Di buffoni abbiamo pieni i...» Ferrero, post della CN12

 

 

Ferrero a Ballarò: «Palermo merita grande platee»

 

 

Palermo - Zamparini, udienza rinviata






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *