Palermo, Vitiello: "In tanti ci danno per morti" - Forza Palermo Calcio Giornale

Palermo, Vitiello: "In tanti ci danno per morti"




Il capitano del Palermo, Roberto Vitiello, ha parlato in conferenza stampa delle attitudini di gioco con il nuovo tecnico De Zerbi facendo un paragone con Antonio Conte, che ha avuto come tecnico a Siena. "Con Ballardini siamo legati perché abbiamo ottenuto una salvezza straordinaria. Quest'anno abbiamo lavorato poco con lui. Non faccio paragoni, lui e De Zerbi sono allenatori diversi che chiedono cose diverse. Il mister attuale ha portato tanto entusiasmo e idee innovative. Possesso palla? Il mister ci chiede di giocare sempre prendendoci dei rischi che poi ci possono portare dei vantaggi per servire i nostri attaccanti nel migliore dei modi. De Zerbi e Conte? Hanno l'approccio all'allenamento molto simile anche se l'idea di gioco è diversa, ma per enfasi si avvicinano molto". I nuovi acquisti del Palermo si stanno ambientando bene: "Sono bravi giocatori che si sono integrati subito, sono felice che ci possono dare una mano. Nestorovski? Sono felice che sta facendo bene, anche Posavec sta facendo benissimo nonostante non c'era molta fiducia. Gonzalez era dato partente? Per noi adesso è un giocatore importante". Lotta salvezza: "Ci sono 5-6 squadre che lotteranno per non retrocedere, guardare gli altri però non è una grande cosa. Dobbiamo concentrarci a guardare a noi, un totale di punti bisogna farli quindi dobbiamo concentrarci sui punti che dobbiamo fare. In tanti ci danno per morti ma sarebbe bello far ricredere tanta gente".






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *