PALERMO-VITERBESE

Lucca determinante, bene
Odjer e Saraniti: le pagelle

Lucca determinante, bene Odjer e Saraniti: le pagelle



Pelagotti 5,5

Tre tiri, tre gol e davvero poche colpe. Un’intera partita, come spesso accade, a guardare da spettatore e doverti ridurre a raccogliere impotente tre palloni dalla rete. Se, a fine partita, avesse fatto volare qualcosa nello spogliatoio per la rabbia avrebbe avuto ben donde per farlo.

 

Almici 6,5

Sempre più una garanzia. Il terzino destro rosanero si conferma ancora una volta uno dei top player di questa squadra fornendo sempre la solita spinta offensiva e buona copertura in difesa. Suo l’assist per il primo gol di Lucca con l’ennesimo ottimo cross in mezzo, in occasione del pareggio di Simonelli forse poteva essere un po’ più deciso ma non gli si possono dare colpe perché il movimento era giusto e il gol anche un po’ fortunoso.

 

dal 73’ Valente S.V.

 

Accardi 5,5

Non una partita eccellente per il difensore palermitano. Se nel primo tempo la Viterbese non passa quasi mai il centrocampo e la partita sembra particolarmente in discesa, nella ripresa insieme a Marconi si fanno “uccellare” da Tounkara in occasione del secondo gol degli ospiti. Sul terzo c’è poco da dire: posizione e movimenti sono giusti ma Mbende dall’alto dei suoi quasi 2 metri lo sovrasta senza possibilità di arginarlo.

 

Marconi 5,5

Anche per lui primo tempo da osservatore a distanza, nella ripresa si fa bucare dal taglio di Tounkara senza riuscire a raggiungerlo. Suo il cross nel finale per l’incornata vincente di Lucca per il 3-3.

 

Crivello 6+

Partita convincente per il terzino palermitano, soprattutto in fase offensiva. Sappiamo tutti che è più un terzino di contenimento e non ci aspettiamo galoppate costanti ma su questo aspetto sforna una delle sue prestazioni più convincenti, buttando in mezzo non pochi palloni pericolosi. Difensivamente nulla da obiettare, una garanzia come sempre.

 

Broh 5,5

Dopo un inizio di partita di tanta corsa e un po’ di “timidezza” prende piede alla distanza e, nella seconda parte del primo tempo, si rende protagonista di situazioni interessanti nella trequarti avversaria. Nella ripresa finisce molto meno nel vivo del gioco e non riesce a farsi vedere.

 

dal 77’ Luperini S.V.

 

Odjer 6,5

Se bisogna recuperare un pallone lui, come sempre, è lì. Se bisogna andare a prendere il portatore di palla lui, come sempre, è lì. Quando bisogna far ripartire la manovra lui, come sempre, ci prova senza fare giocate di alta classe ma è lì senza tirarsi indietro. Semplicemente indispensabile.

 

Silipo 5,5

Il calcio di punizione pericolosissimo calciato dopo due minuti faceva presagire per il classe 2001 una super partita ma è l’unico vero squillo della sua gara. Confermato titolare per la seconda gara consecutiva, il talentino rosa fa vedere come sempre di avere una tecnica sopraffina ma, a conti fatti, non è riuscito a rendersi davvero pericoloso.

 

dal 55’ Floriano 6-

Entra, sforna l’assist per Saraniti e nulla più.

 

Rauti 5,5

Preso letteralmente a calci per tutta la gara il giovane ex Toro non riesce a dare nessun tipo di impronta alla sua partita, sbattendo contro un muro ospite non irresistibile ma che non si risparmia nel gioco duro. E’ uno dei più “spremuti” dal mister Boscaglia finora, forse sarebbe il caso di tirare un po’ il fiato e recuperare le energie.

 

dal 55’ Lucca 7,5

Due gol determinanti per far vedere che in questo Palermo c’è anche lui. E’ chiaramente la sua giornata e lo si capisce quando segna il gol del vantaggio dopo soli tre minuti dal suo ingresso in campo, poi si ripete al novantesimo con un colpo di testa perfetto e sfiora il terzo poco dopo scheggiando la parte superiore della traversa. Brutta da vedere l’esultanza polemica con la mano verso l’orecchio condita da epiteti poco carini nei confronti di qualcuno, forse per via delle critiche ricevute finora. Peccato, una gran prestazione e ottimi segnali di crescita, a confermare la necessità di dover attendere un ingresso in condizioni migliori, “macchiati” da una caduta di stile evitabile.

 

Kanoute 5,5

Nel primo tempo, schierato nella corsia di sinistra, è praticamente inesistente. Meglio nella ripresa, quando nella sua posizione privilegiata a destra riesce a fare qualche cross interessante e va vicino al gol con un colpo ravvicinato parato da Daga. Voto naturale maturato dalla media del 5 del primo tempo e del 6 del secondo.

 

Saraniti 6,5

Ormai non è più un mistero che il numero 9 rosanero risulti micidiale di testa, tre dei suoi quattro gol sono arrivati così. Per il resto solita partita di corsa e sacrificio ma anche di errori, alcuni abbastanza goffi, con i piedi. Nonostante tutto il suo contributo lo mette sempre, sia come prestazioni che come gol.

 

 

Boscaglia 6

Decide di confermare Silipo a destra, rimettendo a sinistra Kanoute dall’inizio e sostituendo Luperini con Broh in mediana. In un primo tempo contraddistinto da noia generale la squadra presenta le ormai note difficoltà a concretizzare, nonostante un controllo totale del campo e una presenza costante nella metà campo della Viterbese. Nella ripresa l’ingresso di Lucca risulta determinante ma qualche errore individuale di troppo, per i quali il tecnico può fare ben poco, è finito per costare caro. L’imperativo del mister di Gela è vincere, sempre e a qualunque costo, e si evince sia dai cambi che dalla determinazione dei rosa mai domi nonostante l’essere andati due volte in svantaggio, se tuttavia si continuano a regalare i primi tempi agli avversari diventa tutto più difficile.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *