SALA STAMPA

Stellone: «Per come si era messa
la partita un punto d'oro»

Stellone: «Per come si era messa la partita un punto d'oro»



 

L'allenatore rosanero, Roberto Stellone, è intervenuto in conferenza stampa al termine del match tra Palermo e Venezia.

 

Le sue dichiarazioni:

«Per come si è messa la partita è un punto d'oro, prima della partita non avrei mai firmato per il pareggio. Sulla prestazione sono molto soddisfatto, c'è mancato l'ultimo passaggio e il gol nei primi venticinque minuti dove il Venezia non ha fatto altro che stare al limite dell'area loro e non riusciva mai a superare la metà campo, poi hanno preso campo per una decina di minuti ma non ricordo conclusioni da parte loro. Hanno trovato il gol nel loro unico tiro in porta, per altro deviato, quindi anche un pizzico di sfortuna ma una grande reazione per provare a pareggiarla nonostante l'espulsione, secondo me esagerata perché non era assolutamente un fallo da espulsione. Mi è piaciuto vedere che dopo il pareggio abbiamo preso la palla per provare a vincerla quindi sotto quell'aspetto sono molto felice. Se devo fare una critica dobbiamo essere più precisi nelle conclusioni perché abbiamo tirato tanto ma fatto solo un gol. Sono comunque soddisfatto della prestazione dei ragazzi».

 

ZONA CESARINI

«Noi ci crediamo, ci alleniamo bene ed abbiamo un gruppo importante. I gol nei minuti finali sono sinonimo di non voler mollare mai, di voglia di conquistare i tre punti e su questo aspetto sono molto soddisfatto. Dispiace perché volevamo e potevamo vincere la partita, sono partite che se sblocchi all'inizio molto probabilbmente parlavamo di una grande prestazione, di un Palermo che aveva surclassasto sotto tutti gli aspetti la squadra avversaria. Non ci siamo riusciti anche per sfortuna perché purtroppo non sempre nel calcio la squadra che crea più occasioni vince la partita, ma se ne facciamo da qui alla fine di partite così ne perderemo poche e ne vinceremo tante».

 

CARPI

«Dobbiamo recuperare più energie possibili, faremo come già annunciato un turnover quindi la formazione si avvicinerà più a quella vista contro il Lecce specie perché il Carpi non giocherà domani e sarà più fresco di noi. Oggi i ragazzi hanno speso molto perché abbiamo fatto mezz'ora in dieci, è stato una partita che a livello fisico ci ha impegnati molto».

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *