Stellone: «Vittoria fondamentale per classifica e morale» - Forza Palermo Calcio Giornale
POST GARA

Stellone: «Vittoria fondamentale
per classifica e morale»

Stellone: «Vittoria fondamentale per classifica e morale»



 

A margine della sfida vinta contro il Lecce il tecnico del Palermo Roberto Stellone ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai microfoni di 7Gold.

 

Sul match.

«È stata una bella partita, siamo andati subito in vantaggio e potevamo raddoppiare. Abbiamo sofferto nei restanti 20-25 minuti del primo in cui il Lecce - a cui faccio i complimenti perché ha giocato veramente bene - ci ha messo in difficoltà. È stata brava la squadra a saper soffrire e Brignoli ha fatto grandi parate.

Nella ripresa ci siamo sistemati meglio: aperti con le mezz’ali e i terzini si sono alzati un po’ di più trovando il secondo gol. Ci siamo messi a cinque dietro e non abbiamo più sofferto tranne un po’ nei minuti finali con quel gran gol fatto dal Lecce. Merito ai miei ragazzi che hanno fatto bene nella parte iniziale del primo tempo e poi hanno saputo soffrire. Vittoria importante per la classifica ma soprattutto per il morale».

 

Sull’avversario.

«Il Lecce si muoveva in modo da non dare punti di riferimento: Falco si apriva sulla fascia così da far alzare il loro terzino, la mezz’ala anche e spesso venivamo presi in mezzo. Non riuscivamo ad andare a prenderli bene, non l’attribuisco ad un fatto fisico perché nella ripresa siamo andati bene. C’era da togliersi di dosso quella paura e dopo la partita di Crotone i ragazzi sentivano tanto questa gara».

 

Sul momento dei suoi.

«La squadra dopo la sconfitta di Crotone ha reagito. Era importante perché abbiamo riavvicinato il Brescia e allontanato il Lecce.

Ci sono partite in cui meriti di vincere e non ci riesci e altre in cui giochi meno bene dell’avversario e porti a casa i tre punti.

A fine anno si bilancia tutto».

 

Sul modulo.

«Quando ci siamo messi a cinque è andata bene, avevamo più punti di riferimento. Questa squadra può adottare diversi moduli, dipende dai calciatori e dall’avversario. Ho voluto ripetere questo modulo perché contro il Brescia abbiamo fatto un’ottima partita».

 

Infine, su Bellusci.

«Dopo 6-7 minuti ha riportato una botta alla costola e non sapeva se continuare. Non penso ci siano problemi  per la prossima gara».






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *