GAZZETTA DELLO SPORT

Delusione Palermo. La Serie A si
allontana e Stellone a rischio

Delusione Palermo. La Serie A si allontana e Stellone a rischio

 

Bisognava dare continuità alle due vittorie consecutive con Verona e Benevento, ma ciò non è successo.

Il Palermo pareggia contro un Padova ultimo in classifica e le cui speranze di rimanere in Serie B sono davvero minime.

 

La squadra di Centurioni però è quella che ha giocato meglio, viso aperto e tanta voglia di giocarsela anche contro una squadra come il Palermo. Tanto rammarico per i biancoscudati, che anche per l’errore dal dischetto di Capello non sono riusciti a portare a casa i tre punti.

 

 

Anche l’edizione odierna de la Gazzetta dello Sport analizza la sfida di ieri sera del “Renzo Barbera”: «Per il Palermo quella di Pasquetta non è stata affatto una scampagnata, anzi è diventata un percorso di sofferenza, perché il Padova, anche se ultimo, ha giocato a viso aperto e rischiato pure di portare a casa il risultato se Brignoli non avesse parato un rigore a Capello».

 

Roberto Stellone, che al termine della partita si è trattenuto a lungo in sala stampa, non ha preso parte alla consueta conferenza stampa post-gara. Il suo futuro sulla panchina del Palermo è a rischio.






7 commenti

  1. Il Moro 30 giorni fa

    Antizampa....che l'indagato voglia intenzionalmente far fallire il Palermo ne dubito se già a problemi così e le accuse non sono proprio all'acqua di rose figuriamoci con un fallimento e una succ. verosimile accusa di b rotta fraudolenta?...no nn penso semmai non vuole mollare l'osso...del resto quest'estate in serie b chi ha assaggiato 18 milioni di euro dal calcio mercato oltre il Pa?..nessuno! Su stellone secondo me questo allenatore non sa dare un gioco di centrocampo però bisogna dire ma ieri chi ha lasciato in panchina? Corini morrone e mutarelli?....se si allora va esonerato

  2. AquilaRosanero 30 giorni fa

    Parlare di fallimento pilotato in effetti non è altro che uno sfogo, oggi più che mai all'arrestato interessa andare in A, per 45 milioni di ragioni. Purtroppo il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.

  3. Anarchico 30 giorni fa

    @Anti dici delle cose simpatiche, mi hai anche strappato un sorriso

  4. Torakiki 30 giorni fa

    Stesso film dello scorso anno. Perché non compravano i centrocampisti a gennaio che abbiamo roba da lega pro ???ah no meglio inscenare una cessione farlocca per cercare di scansarsi i domiciliari. Qui é inutile che ci prendiamo in giro al netto di quello che dichiarano le marionette il domiciliato continua a fare il bello e cattivo tempo. Ed è l'ennesimo segno che non c'è nessuna cessione alle porte.

  5. noitifosidelpalermo.jimdo.com 30 giorni fa

    Stellone ha fallito diverse gare in casa con squadre scarse, il motivo e che non c'è gioco, quando vinciamo lo facciamo grazie alla giocata del singolo. Il lecce ha un gioco e sta andando in A con una squadra che l'anno scorso giocava in serie C. Se il Palermo avesse un gioco come il Lecce saremmo primi in classifica con distacco dalle altre.

  6. AntiZampariniForEver 30 giorni fa

    Purtroppo ho la brutta impressione che l'indagato voglia intenzionalmente far fallire il Palermo come vendetta nei nostri confronti...Purtroppo noi tifosi non possiamo far nulla, ma da semplici spettatori attendere una nuova alba e ripartire più forti di prima nella speranza di non trovare più gente che per anni ha lucrato in plusvalenze di giocatori e marchio della Società....Siamo alla resa dei conti

  7. Anarchico 30 giorni fa

    Stiamo fallendo e si pensa al cambio di allenatore... E chi riprendiamo Tedino?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *