L'ALTRA «PARTITA»

GDS - Il Palermo in tribunale:
a Roma per evitare la Serie C

GDS - Il Palermo in tribunale: a Roma per evitare la Serie C



 

Per il Palermo da oggi inizia la "partita" più difficile. Se da un lato domani i rosa si giocheranno la promozione diretta in Serie A contro il Cittadella al "Barbera" (aspettando buone notizie dal "Via del Mare" di Lecce), dall'altro il club di viale del Fante dovrà scendere "in campo" anche in tribunale, dopo il deferimento ricevuto e quello comminato a Zamparini, Giammarva e all'ex presidente del collegio sindacale Morosi.

 

Come scrive Benedetto Giardina per il Giornale di Sicilia, le accuse a danno del Palermo sono gravi, e le richieste contro il club rosa non saranno di certo leggere. Trattandosi di responsabilità diretta ed oggettiva verrà richiesta la retrocessione d'ufficio all'ultimo posto della classifica di Serie B oppure, in subordine, una forte penalizzazione sempre nel campionato in corso che porterebbe la squadra rosanero fuori dalla zona play-off, qualunque sia il risultato che otterrà domani al "Renzo Barbera" nell'ultima partita della regular season. 

 

Di contro, la strategia dei legali del club rosanero verterà sulla richiesta dell'improcedibilità e quella dei legali di Zamparini sul rinvio e a sentire l'ex proprietario del Palermo. Per avere la sentenza di primo grado bisognerà attendere lunedì o martedì, mentre le nove squadre di Serie B che hanno presentato l'esposto chiederanno di partecipare al processo come parti in causa. 


IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

ALTRI ARTICOLI

 

LIVE - LA NUOVA PROPRIETÀ DEL PALERMO SI PRESENTA

 

LIVE - IN DIRETTA DAI BOTTEGHINI DEL RENZO BARBERA

 

CASO PALERMO, BINDA: ECCO COSA RISCHIA IL CLUB ROSANERO

 

VIDEO - CLOSING PALERMO, LA DIRETTA

 

VIDEO - LA NUOVA PROPRIETÀ SALUTA LA SQUADRA

 

DE ANGELI DOPO IL CLOSING: «UN'ERA CHE SI CHIUDE»

 

IL PALERMO CHE VERRÀ: COS’È ARKUS NETWORK






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *