ZONA PERICOLO

Palermo mai domo, la difesa
continua a segnare

Palermo mai domo, la difesa continua a segnare



 

I gol nei minuti finali sono ormai una sentenza per il Palermo. La squadra rosanero ha dimostrato, nelle ultime uscite di campionato, di crederci fino alla fine trovando per ben cinque volte la via della rete oltre il 40' del secondo tempo e guadagnando punti importanti allo scadere sia con Tedino, due volte, che con Stellone, in tre occasioni.

Lotta ad oltranza dunque, come accaduto con Cremonese e Brescia nella gestione precedente (con la rete del "Rigamonti" che non è riuscita tuttavia a far guadagnare punti ai rosa) e con Crotone, Lecce e Venezia con il tecnico romano alla guida del club, guadagnando 8 punti proprio nelle fasi conclusive dei match.

 

La rete realizzata contro il Venezia porta la firma di Aljaz Struna, che dopo il gol realizzato da Mazzotta contro la Cremonese è il secondo difensore a segnare nei minuti finali.

«Struna, come altri giocatori dati in uscita per esigenze di cassa, alla fine è rimasto, anche per mancanza di offerte concrete, ha lasciato da parte i desideri estivi di A e si è ripreso la leadership della difesa esattamente come la scorsa stagione»: così scrive Fabrizio Vitale per la Gazzetta dello Sport, confermando come il centrale sloveno, dato per partente certo, una volta smaltito l'infortunio che lo aveva tenuto ai box, ha fornito garanzie di rendimento e attaccamento alla maglia nelle due sfide giocate contro Lecce e Venezia.

Nell'ultimo match il difensore ha addirittura giocato buona parte dell'incontro con una spalla lussata, ridotta da una fasciatura rigida, ma nonostante tutto ha lottato anche lui fino alla fine realizzando il gol del pareggio.

 

Dopo la rete di Struna sono 4 i difensori andati a segni nelle prime 8 giornate, con lui infatti si annoverano anche Salvi, Mazzotta e Bellusci, con Rajkovic decisivo in Coppa Italia. Dopo le reti degli attaccanti, e in attesa di quelle provenienti dal centrocampo, il reparto arretrato si conferma quindi il più prolifico, per la felicità di Stellone che può contare su una difesa tra le più solide del campionato ma anche decisiva in zona gol.






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *