BALLOTTAGGI

Palermo, Chochev si candida
per un posto a Verona

Palermo, Chochev si candida per un posto a Verona



Chochev è pronto a riprendersi il Palermo. Il centrocampista bulgaro, veterano della squadra rosanero con 109 presenze in cinque stagioni, si è finalmente ripreso dall'infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi di gioco per ben 6 mesi ed entra in ballottaggio con Haas e Murawski per un posto in mediana accanto all'irrinunciabile regista Jajalo

 

Con il recupero del numero 18 rosanero per il tecnico Stellone aumentano le alternative anche per il centrocampo, unica zona del campo fin qui con la coperta più corta in termini di numero di effettivi a disposizione. Nonostante nella passata stagione Chochev sia stato il centrocampista più prolifico della squadra con 5 reti non sarà facile guadagnarsi il posto viste le ultime ottime prestazioni dello svizzero e del polacco, ma con la rotazione prevista dal tecnico romano per ottenere il meglio da ogni giocatore anche il bulgaro potrà avere le sue possibilità.

 

«Dopo il noioso infortunio, un edema osseo che non voleva guarire e l'ha portato anche a visite specialistiche a Barcellona, e qualche frizione col suo entourage che vorrebbe per il suo assistito un futuro diverso, oggi Chochev è chiamato a dare risposte»: così scrive Paolo Vannini per il Corriere dello Sport, specificando che Ivaylo non gioca una partita dal primo minuto dal 18 maggio a Salerno, ultima di campionato, e adesso bisognerà dare conferme importanti sia sul piano fisico che su quello della personalità se vorrà scalare le gerarchie e smuovere una macchina rosanero che fin qui ha fatto un gran bene. Stellone ha lanciato a Chochev un segnale importante facendolo entrare nel finale di gara contro il Pescara, e per il bulgaro potrebbe essere proprio Verona il punto di partenza del suo personale campionato, visto anche l'importante aiuto che, sul piano fisico, potrebbe avergli dato la sosta per le nazionali. 

 

Sosta che potrebbe aver creato non pochi grattacapi a Stellone in vista della trasferta del Bentegodi di domani sera. A preoccupare sono soprattutto le condizioni di Struna, fermatosi con la sua nazionale per un trauma al ginocchio che lo ha tenuto fermo anche nella giornata di ieri e quasi certamente destinato a dare forfait. Il tecnico romano potrebbe cambiare nuovamente modulo e optare per una difesa a tre, con Bellusci al centro della retroguardia e Pirrello favorito su Szyminski per sostituire lo sloveno. Anche gli altri nazionali potrebbero rifiatare dopo gli impegni internazionali, con Puscas rientrato soltanto ieri senza partecipare a nessun allenamento con la squadra e Trajkovski reduce da 180' giocati con la sua Macedonia, ad eccezione di capitan Nestorovski, che dovrebbe partire dall'inizio con Moreo al suo fianco e Falletti sulla trequarti nel 3-4-1-2 di Stellone. Dubbi anche sugli esterni, dove Rispoli e Mazzotta sembrano in vantaggio su Salvi e Aleesami. 

 

Contro il Verona il Palermo può lanciare un segnale importante dopo le tre vittorie consecutive conseguite negli ultimi tre incontri di Serie B, e le vicende giudiziarie e di cambiamenti societari non sembrano intaccare la squadra che è contrentrata sull'unico obiettivo dei giocatori rosanero: la Serie A.

 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *