GIORNALE DI SICILIA

Palermo, Serie A, B
o C? Sabato thriller

Palermo, Serie A, B o C? Sabato thriller



Certamente, a Palermo, non si può dire che ci si annoi. Nel giorno dei novanta minuti più importanti dell’interno torneo, a tenere banco sono ancora una volta le vicende extra campo.

È quanto sottolinea il Giornale di Sicilia stamane in edicola che ripercorre le tappe della delicata giornata di ieri.

 

Le richieste sono state poste in essere dal Procuratore Pecoraro che poi si sarebbe intrattenuto con il legale di Maurizio Zamparini a cui è stata respinta l’istanza di rinvio.

 

Successivamente è stato il turno della difesa che ha puntato principalmente sui vizi procedurali e ha sottolineato ancora una volta l’avvenuto cambio di proprietà.

Giammarva dal canto suo ha presentato una memoria difensiva personale.

La sentenza sarebbe attesa tra lunedì e martedì, mentre con la possibilità di abbreviare i termini l’appello sarà presentato entro le successive 48 ore.

 

Da Viale del Fante non è trapelata alcuna dichiarazione post udienza: intanto la società si prepara ad adempiere alle prime pendenze nei confronti dei fornitori.

Il tutto a poche ore dalla sfida contro il Cittadella che potrebbe valere il paradiso: certo, Lecce e Procura permettendo.

Tutte condizioni sospensive di cui i tifosi non hanno tenuto conto riempiendo il Renzo Barbera come non si vedeva da tempo, sarà record stagionale.

Palermo e la sua gente, come non si vedeva da tempo, contro tutti e tutto.

 

IMMAGINE  SIAMO SU INSTAGRAM


 

 

ALTRI ARTICOLI

 

LIVE - LA NUOVA PROPRIETÀ DEL PALERMO SI PRESENTA

 

LIVE - IN DIRETTA DAI BOTTEGHINI DEL RENZO BARBERA

 

CASO PALERMO, BINDA: ECCO COSA RISCHIA IL CLUB ROSANERO

 

VIDEO - CLOSING PALERMO, LA DIRETTA

 

VIDEO - LA NUOVA PROPRIETÀ SALUTA LA SQUADRA

 

DE ANGELI DOPO IL CLOSING: «UN'ERA CHE SI CHIUDE»

 

IL PALERMO CHE VERRÀ: COS’È ARKUS NETWORK

 

 






11 commenti

  1. Paolo 11/05/2019

    Ma se andiamo in A la richiesta sarà retrocessione in B?

  2. Uno, Nessuno e Centomila 11/05/2019

    Partiamo da un concetto basilare: i magistrati non sono al di sopra della legge, ma la devono rispettare come tutti, anzi, oserei dire più di tutti perché hanno contezza di ciò che è lecito e di ciò che non lo è. Se qualcuno di loro sgarra, interviene la stessa Giustizia che, tramite altri magistrati, giudica quelli che si sono resi rei di qualcosa. La recente incriminazione di un magistrato antimafia docet e va in questa direzione ... Non ci vedo nulla di anomalo nel volere verificare che tutto sia fatto secondo le regole ... Oppure dà fastidio a qualcuno la chiarezza?

  3. Rubini 11/05/2019

    Ad alzare (finalmente) la voce ci pensa Italo Cucci, sessant'anni di giornalismo, l'ultimo Maestro del giornalismo sportivo, l'allievo di Gianni Brera e tra i fondatori del 'Premio Beppe Viola'. L'attacco al Palazzo è veemente, anche se un po' tardivo. 'La solitudine di Zamparini e la VERGOGNA perpetrata dal MONDO DEL CALCIO ai danni del club ROSANERO'. CLUB ROSANERO, finalmente qualcosa che suona come autenticamente palermitano e profuma d'antico. Fa 'rizzari le carni e ciascun pelo'.

  4. rosario 11/05/2019

    @Aquilotto penso tu stia facendo confusione parli di serie B OK senza Arkus però allora dimmi quale sarebbe la società che si accolla i debiti e riparte dalla serie B. Scusa ma non c'è logica

  5. Aquilotto 11/05/2019

    MA QUALE THRILLER ........ TANTO PENSO CHE SIA TUTTO CHIARO TRA RICHIESTA E DIFESA ANDRÀ A FINIRE CHE L'ANNO PROSSIMO IL PALERMO GIOCHERÀ DINUOVO IN SERIE B MA SPERIAMO ALMENO CHE SERVA A LIBERARCI DI ARKUS( CHE SEMBRA CHIARO CHE È SEMPRE FINANZIATA DAL FRIULANO DOMICILIATO ) PERCHÉ NON ANDANDO IN SERIE A SAREBBE COSTRETTA A CEDERE DEFINITIVAMENTE E SPERIAMO SI RIFACCIA VIVA YORk CAPITAL

  6. Uno, Nessuno e Centomila 11/05/2019

    cmq la si voglia vedere, quella della Procura della Federazione costituisce una palese interferenza con quella che dovrebbe essere la normale attività agonistica del torneo e sui suoi risultati. Obiettivamente un'azione antisportiva di una gravità senza precedenti.

  7. Aggregazione galattica lame rotanti 11/05/2019

    Cloro al clero, la fantasia al potere, lotta alla giustizia!

  8. Uno, Nessuno e Centomila 11/05/2019

    Io credo che sotto processo (ma di fronte a Tribunali della repubblica e non operetta della Federazione) finiranno i vertici della Federazione, delle Leghe e della Procura Federale. vogliono la guerra? L'avranno, totale e a botte di carte bollate ... Hanno sbagliato clienti, ma di grosso!

  9. Rubini 11/05/2019

    Ha un suo fascino la Serie C. Grazie alla Serie C ho visto delle città, che altrimenti non avrei mai visitato. Bisognerà rimettersi in viaggio per seguire il Palermo, anche se non ho più l'età per certe avventure. Tanti bei ricordi la Serie C, ad esempio la promozione seguendo Avellino-Messina e poi Cappioli in trionfo. Giorni dopo, andai a ringraziare Ettore Viola, che al tempo aveva un negozio in via Veneto. Aperitivo da Doney, che ne sanno i giginielli. Ps Avevo conosciuto (da Ettore, 'Lo sgobbone') anche i genitori del romano Maggiolini. Entusiasti di Palermo.

  10. johnny69 11/05/2019

    Prima ci hanno penalizzato x il caso Frosinone. Adesso dopo la sentenza della cassazione che ha totalmente evitato il fallimento e scagionato la società, si cerca con un accanimento tale da far venire i brividi di farci retrocedere e, fare uscire notizie ogni vigilia di partite in modo da destabilizzare tutto e tutti. Vergognatevi istituzioni inesistenti, politica e legge assenti siamo sempre in balia di tutti...E' palese che ce l'hanno con noi si vede anche dall'atteggiamento degli arbitri in ogni gara. Schifo e nausea totale............VERGOGNA

  11. Yes 11/05/2019

    Rubini, dove sei? Ci stanno distruggendo come allora. Anche se non sarà serie C, stanno dimostrando di voler attaccare noi, non Zamparini che non c è più, ma noi. Vogliono farci sparire dalla circolazione, che schifo. Ci sono almeno una decina di cose assurde in tutto questo procedere. Non sarà serie C, ma sappiamo già da adesso che c è volontà di distruggere il Palermo. Richiesta secca, nessun piano B. Tempistica ad hoc per farci fuori.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *