SENTENZA

Tuttolomondo: «Non faremo
ricorso, siamo soddisfatti»

Tuttolomondo: «Non faremo ricorso, siamo soddisfatti»

Il patron di Arkus Salvatore Tuttolomondo, intervistato da Gds.it, ha parlato della sentenza della Corte Federale d'Appello, che ha inflitto al Palermo una penalizzazione di 20 punti che permette ai rosa di rimanere in Serie B:

 

«Siamo finalmente contenti e soddisfatti, un plauso a chi ha avuto il coraggio di darci in parte ragione. Meglio perdere che straperdere, tutto vero. Una sentenza che ci soddisfa e che ci darà la possibilità di giocare in serie B. Era vero che il nostro progetto era quello di partire dalla serie A, magari vincendo i play-off ma per come si erano messe le cose oggi possiamo dire che siamo comunque soddisfatti. Per noi adesso la partita giudiziaria è chiusa, non intendiamo andare avanti e ci teniamo questa serie B. Ovvio che se dovessero esserci dei ricorsi siamo pronti a difenderci».






5 commenti

  1. Mau49 25 giorni fa

    Sistema mafioso ? Bene allora bisogna mostrare indifferenza ,è così che lo si combatte.Siamo peraltro in abbondante credito.Abbiamo pagato per due volte e per colpe non nostre. Si ricompatti la tifoseria.La Società faccia chiarezza al suo interno e costruisca una squadra forte,partendo da coloro che hanno dimostrato attaccamento e su cui fare affidamento per il futuro. Puscas lo terrei.Deve solo maturare.Non si commettano errori o speculazioni come in passato.Si facciano sacrifici economici,ed i tifosi riempiano lo stadio.Tagliare solo i rami secchi . Foschi è garanzia,merita rispetto.

  2. Cittadino 25 giorni fa

    X Francesco: Perché hai a che fare con un sistema mafioso, ecco perché ... Loro, come società, si sentono come con le mani legate. Noi tifosi, però siamo altra cosa e non ci fermeremo. Hanno fatto smottare la neve? Adesso ci sarà la valanga ...

  3. Aggregazione galattica lame rotanti 25 giorni fa

    Non v'è proprio nulla di cui essere soddisfatti. Bisogna invece continuare ad adire le vie legali per annullare i playoff e ripeterli con la partecipazione del Palermo o, in subordine, ottenere cospicui rimborsi per il danno economico generato da sentenze e provvedimenti non corretti. Inoltre la preziosa attività della class action permetterà di intentare ulteriori processi a quasi tutte le società italiane di B e di A, con conseguenti penalizzazioni delle stesse. La Lega di Serie B deve essere inoltre riformata con le dimissioni in toto dell'apparato dirigente.

  4. noitifosidelpalermo.jimdo 25 giorni fa

    Adesso spero che la nuova proprietà fa i fatti e costruiscono una squadra forte per andare in serie A.

  5. Francesco 70 25 giorni fa

    Io non capisco.Se Tuttolomondo dice che il Palermo calcio non farà più nessun ricorso,mi sembra quasi come una ammissione di colpa.Ok mi avete ridotto la pena,e a noi va bene così.Ma perché?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *