ZONA VOSTRA

Concessione stadio, Sagramola:
«Chiediamo solo buon senso»

Concessione stadio, Sagramola: «Chiediamo solo buon senso»



L'amministratore delegato del Palermo Rinaldo Sagramola, intervenuto durante il programma "Zona Vostra" in onda su TRM ha parlato della questione relativa alla concessione del "Renzo Barbera", con la querelle politica legata al canone per l'impianto sportivo e la ricerca preventiva di una struttura alternativa per non compromettere l'iscrizione al campionato di Serie C: 

 

«Per la richiesta si possono indicare campi omologati o, tramite deroga, anche campi omologabili poi è chiaro che noi vorremmo giocare a casa nostra. Dopo il nullaosta rilasciato dal sindaco lo scorso anno abbiamo da subito posto l'accento sul canone e che fosse commisurato alla categoria o al fatturato. Noi conoscevamo il canone previsto per la concessione dello stadio con la vecchia proprietà ed era commisurato al campionato di Serie A e per una società con fatturati che oscillavano fra i 60 e i 65 milioni di euro. Chiediamo solo che venga usato il buon senso. Nell'ultimo periodo è venuto fuori che c'era una bozza in discussione che addirittura portava il canone dal 315 a 340 mila euro e per una squadra con il fatturato dell'attuale Palermo e vista la categoria è impensabile. Non sappiamo ancora quale sarà il termine per l'iscrizione al campionato ma verrà annunciato a breve e rischiamo di andare in difficoltà con i tempi». 

 

ALTERNATIVE

«Abbiamo fatto richiesta ufficiale per lo stadio del Marsala. Se possono essere accettate, come di norma per le squadre neopromosse, soluzioni non omologate in deroga si allargherebbe la rosa delle strutture possibili, tutte in regione. Il velodromo lo stiamo seguendo ma ancora non hanno finito i lavori, vorremmo prenderlo in considerazione come casa della squadra femminile ma al momento non è un'opzione attuabile». 

 

TIFOSI

«Dobbiamo capire se sarà possibile riempire lo stadio e come regolamentare la visione delle partite. Stiamo vedendo le partite a porte chiuse, speriamo che dall'inizio della stagione sia data la possibilità di assistere dal vivo». 

 

LA SQUADRA

«Abbiamo l'obbligo di costituire una squadra che abbia ambizioni, che possa competere per un campionato di vertice e che al contempo sappia anche divertire». 







1 commento

  1. soslo 21 giorni fa

    Società piccola.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *