Rinvio udienza, il comunicato del club - Forza Palermo Calcio Giornale
CASO PALERMO

Rinvio udienza, il
comunicato del club

Rinvio udienza, il comunicato del club



Niente da fare, per conoscere il futuro del Palermo bisognerà attendere ancora qualche giorno. Dopo il rinvio dell'udienza alla Corte Federale d'Appello per l'astensione del presidente Santoro è arrivato anche il comunicato ufficiale del club rosanero, che ha confermato la propria volontà di battaglia e di ribaltare il giudizio di primo grado comminato dal TFN: 

 

"L'U.S. Citta’ di Palermo, prendendo atto dell’odierna astensione comunicata in udienza dal Presidente della Corte Federale di Appello in ragione delle notizie di stampa apparse oggi su presunte indagini a suo carico, si rammarica che ancora una volta non sia riuscita ad ottenere tempestivamente risposta alle proprie istanze, per motivi estranei al procedimento in cui si trova coinvolta.

 

La decisione del Presidente, espressamente motivata ai sensi dell’art. 51 cpc ultimo comma (sussistenza di gravi ragioni di convenienza), aggrava ulteriormente la posizione della Società, che si trova a subire un ulteriore ritardo nella definizione della vicenda.

 

All’udienza fissata per il prossimo 29 maggio la Società, con i propri avvocati, ribadirà con forza le proprie ragioni, per fare valere i diritti del club e della Città, convinta di poter ribaltare l'ingiusta sentenza del Tribunale Federale Nazionale".






2 commenti

  1. Stefano 90 giorni fa

    Attenzione: Caso è di Salerno,: ma è possibile che non ci siano giudici neutrali?

  2. johnny69 90 giorni fa

    I signori giornalisti che remano contro il Palermo xké sono strisciati colpiscono ancora facendo uscire notizie su notizie che dapprima hanno allontanato qualsiasi società in passato interessata all'acquisto del Palermo.adesso sono riusciti a far rinviare il processo. Bravi veramente bravi. Xò di pubblicare i nomi della covisoc artefici.di qsto casino no?

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *