SERIE B

Palermo, si ricomincia

Palermo, si ricomincia



 

Il finale lo conosciamo tutti e non ci va di ricordarlo, ma la regular season dello scorso anno è finita con la vittoria del Palermo a Salerno per 2-0, reti di Chochev e La Gumina, il presente e il passato. Oggi si ricomincia sempre da Salerno, contro una Salernitana guidata da Stefano Colantuono e decisamente molto più agguerrita e con una rosa migliorata dal mercato. L'inizio di questo campionato non è semplice per il Palermo, che ha dovuto fare i conti con un mercato caratterizzato da cessioni illustri, mancate cessioni di alcuni scontenti e acquisti low cost ma di qualità grazie al lavoro di Rino Foschi. 

 

L'attacco a secco: correre ai ripari

 

NON SOLO IL MERCATO - il Palermo ha passato un'estate difficile con la Guardia di Finanza nuovamente a perquisire la sede di viale del Fante, poi gli scontri giudiziari con Frosinone e Parma; nel frattempo la preparazione a Sappada, il ritorno a Palermo, il passaggio sofferto contro il Vicenza e l'eliminazione contro il Cagliari dalla Coppa Italia. Successivamente la sconfitta in amichevole contro la Sicula Leonzio che ha destato preoccupazioni e ha fatto vacillare la fiducia su Tedino, che dovrà tenere in mano un gruppo ferito dai fatti della scorsa stagione. 

 

I consigli di Dazn per migliorare l'esperienza in streaming

 

Il mondo attorno al Palermo non è andato meglio e, come scritto nel Giornale di Sicilia nell'edizione odierna: «Come si legge nelle Scritture, all'inizio è stato il caos. La Serie B è ripartita con tre squadre in meno con un giudizio pendente del Coni che potrebbe rimettere tutto in gioco obbligando a rifare i calendari con una nuova e ancora copertura televisiva e con le ferite di un'estate segnata dai ritardi e dalle incongruenze della giustizia sportiva. Sembra quasi un campionato tagliato su misura per il Palerno».






2 commenti

  1. Rosanero doc 25/08/2018

    Ricominciare a scrivere dell'azienda di zampa (trading di calciatori... che fa debiti e passivi e vendite fittizie) come se fosse il Palermo. Lo farete durante tutto il campionato. Non boicottate l'azienda di zampa che usurpa il nome Palermo. Ritenetevi complici.

  2. AntiZampariniForEver 25/08/2018

    Purtroppo si ricomincia come negli anni precedenti,salvo la fine di MZ che solo la Santuzza può aiutarci,vedremo anti-calcio, dichiarazioni a scarica barile di MZ e vari ribaltoni che non serviranno a nulla....Aggiungo che questa società alla frutta dal punto di vista finanziario, non potendo piazzare i fenomeni ,così qualcuno li definiva, pur di racimolare qualche migliaio di euro sta vendendo i giovani della primavera : Bentivegna,Marson,Grillo come scrive Repubblica:Immagine deprimente del Palermo dai 7 abbonati in più a Zamparini che non vende mai!Buon divertimento!

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *