FINE MERCATO

Il Palermo resta a secco, ma
potrebbe perdere dei tasselli

Il Palermo resta a secco, ma potrebbe perdere dei tasselli



 

Alla fine il Palermo è rimasto col cerino in mano, tutti si aspettavano l'acquisto di Luca Clemenza, Foschi aveva trovato l'accordo con la Juventus per un prestito secco con l'annuncio previsto addirittura nei giorni scorsi, poi il rinvio fino alla promessa non mantenuta da Cherubini, braccio destro di Paratici e la furia di Rino Foschi all'Hotel Melià.

 

L'ultima giornata di mercato del Palermo è stata caratterizzata prevalentemente da questo fatto: il tentativo fallito per Clemenza con la sua firma al Padova ha fatto infuriare il direttore dell'area tecnica, che non ha portato avanti nessun'altra trattativa, perché i rosanero erano in contatto anche per altre situazioni. In entrata c'era l'accordo per Venuti della Fiorentina, ma il terzino destro era in attesa del trasferimento di Rispoli al Bologna o al Parma, poi sfumato. Alla fine Venuti è andato a Lecce, mentre Rispoli si vede, per la seconda volta in due anni, sfumare la possibilità di giocare in Serie A. 

 

 

MERCATO CHIUSO, NESSUN MOVIMENTO PER IL PALERMO

 

Il Palermo non può più rinforzarsi, ma può perdere pezzi: tanti big hanno mercato all'estero e fino al 31 di agosto possono lasciare Palermo. Stamattina Rajkovic è stato accostato al Cagliari, ma i rossoblu hanno virato su Klavan. Anche Jajalo e Nestorovski sono stati oggetti di discussione nell'Hotel Melià. L'Udinese ha fatto un tentativo, soprattutto per il bosniaco, ma l'offerta dei bianconeri non è stata ritenuta all'altezza. I due, però, hanno degli estimatori all'estero, il mercato in Turchia, Inghilterra, Francia e Germania sarà aperto fino a fine mese. Situazione aperta anche per Aleesami, il Paok Salonicco ha mostrato interesse e ha 13 giorni per chiudere l'affare.

 

Dal Melià il Palermo esce a mani vuote, ma Tedino può contare su una rosa numerosa con il rischio di perdere qualche pezzo che non può sostituire in corso d'opera. La prossima settimana inizia il campionato e i rosanero devono contare su chi è a disposizione e chi è rimasto dovrò mettere da parte il mal di pancia e provare a mettere in difficoltà Tedino per riavere mercato a gennaio aiutando il Palermo a fare un campionato di vertice, come sperano i tifosi, che intanto si sono ritrovati senza Clemenza.






5 commenti

  1. Lascia 311 giorni fa

    Ma allora perché non vi state e case ?

  2. rosario 311 giorni fa

    Scusate ma perchè si può chiamare mercato quello fatto dal Palermo? Giocatori in prestito qualche acquisto a basso costo, cessione dei migliori, insomma una squadra accroccata alla meno peggio poi giocatori in esubero con stipendi da A che tra l'altro , a parte Rajkovic , vogliono andare via, allenatore buono per la lega pro insomma mi auguro che questo sia veramente l'ultimo anno con il signor zamparini!

  3. noitifosidelpalermo.jimdo.com 311 giorni fa

    Non ha senso vendere Nestorovski senza poi sostituirlo, se lo fanno sono veramente degli incompetenti in malafede.

  4. Nuc 312 giorni fa

    RAJKOVI, JAJALO, RISPOLI E NESTO. SE HANNO VOGLIA DI DARE IL MASSIMO INSIEME AI NUOVI POSSONO ESSERE OTTIMI ACQUISTI!

  5. Daniele 312 giorni fa

    Se qualcuno aveva dubbi ormai valiamo meno del due di coppe mischiato con niente. la lega ci detesta perchè la società incamera da anni decine di milioni e non spende nulla, le altre società non vogliono avere nulla a che fare con dei sospetti criminali indagati dalla procura, e i giocatori interessanti manco ci cac....di striscio.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *