EDITORIALI

Palermo, una brutta sconfitta
a Reggio. Servirà reagire

Palermo, una brutta sconfitta a Reggio. Servirà reagire



di Manfredi Maria Tuttoilmondo

 

 

Un 3-0 che non lascia spazio a commenti, con poche attenuanti in realtà. Il Palermo ha giocato ieri probabilmente la sua peggiore partita da un anno a questa parte, perché a Reggio Calabria si sono rivisti i fantasmi di Torre del Greco: stesso punteggio, stessa prestazione senza mordente, stessa assenza del Palermo in campo.

 

Non c’è poi molto altro da dire, visto che la squadra è riuscita a fare male in tutti i settori: la difesa era straordinariamente in confusione, il centrocampo lento e privo di inventiva, l’attacco sterile e incapace di offendere.

 

Chi scrive, va detto pure, non è del partito dei “temporeggiatori”, di chi vorrebbe in pratica giustificare la disfatta di ieri pomeriggio con il poco tempo a disposizione per i nuovi acquisti. Il discorso non cambia: si può perdere, ma non si può accettare la resa sin da prima che cominci la partita. Poi è chiaro che servirà il tempo necessario per oliare i meccanismi, costruire un nuovo collettivo e per dare modo a Corini di forgiare una mentalità vincente, di cui finora neanche l’ombra.

 

Qualcosa però preoccupa: quel possesso palla difensivo non è soltanto brutto e noioso, ma diventa un’arma a doppio taglio quando perdi il pallone; e poi lì davanti non si pressa più e si è concesso alla Reggina di arrivare tutte le volte almeno a centrocampo senza grandi fatiche.

 

Infine, una nota per i cambi: sotto già 2-0 ma con l'uomo in più, era lecito attendersi mosse più offensive e impattanti di Floriano e Sala, data anche la prova opaca di Brunori. Non sarebbe cambiato molto visto l'andazzo generale, ma anche ieri le sostituzioni non hanno convinto ed è la terza volta consecutiva che succede.

 

Contro il Genoa, contro una grande squadra (ma non deve essere una scusante), servirà una risposta immediata almeno nel carattere. Perché questa Serie B non fa sconti.





15 commenti

  1. Bugia 24 giorni fa

    Vedi, poveraccio, Baldini piaceva e piace ancora a tutti i veri tifosi, perché, sai, ha scritto la storia del Palermo. Ma tu e altri pochi continuate a denigrare...così come farebbe un qualsiasi catanese vs parigrado.

  2. Paolo 26 giorni fa

    Il troll cacanese finto tifoso del Palermo è veramente un cacciatore di canari, è la sua passione. Del resto gli piaceva baldino ed è quanto dire. Con un calamaro e un pazzo viene fuori un tdc....o.

  3. Bugia 27 giorni fa

    Il minorato mentale non ce la fa proprio a togliersi il calippo dalla bocca, bello grosso eh?

  4. Paolo 28 giorni fa

    Il troll cacanese non ce la fa a non rompere i cog... alle persone, il suo è un modo per cercare calippo bello grosso. Che calamaro...!

  5. Il fantasma formaggino 29 giorni fa

    Baldini, in realtà, ha molte responsabilità per la promozione in B, nonché per gli unici quattro punti di questo inizio campionato.

  6. Blackmamba 29 giorni fa

    Concordo in pieno con Rosanero che al contrario di tanti inutili fantasmi che vagano nel web, conosco da decenni. Piaccia o no, Baldini ha molte responsabilità sulla condizione attuale del Palermo. Schizofrenico che abbia prima accettato e poi a fronte di un diniego contrattuale leggasi BIENNALE, e poteri da padrone del Palermo, abbia poi trovato scuse che non hanno convinto NESSUNO per dimettersi. Un Conte Ugolino che con un colpo di teatro ha portato agli altari della B i suoi figli per poi divorarli. Il calcio, e certe instabilità mentali non possono coesistere.

  7. Bugia 29 giorni fa

    Lo difenderò a vita, visto il regalo che ci ha fatto. Si vede che a te questo regalo non è piaciuto. A proposito di troll catanesi o di idioti...

  8. Rosanero 29 giorni fa

    La colpa è di Baldini con la pagliacciata di restare senza convinzione per poi dare le dimissioni a inizio campionato. Ha rovinato tutto con la sua pazzia e irresponsabilità, siamo in ritardo su tutto. Baldini un ci passari chiu' mancu ed strata!! Tu e quell'idiota che ancora ti difende.

  9. Paolo 30 giorni fa

    Il calamaro troll cacanese non resiste e molesta tutti. Un predatore seriale finto tifoso del Palermo. Un maiolino le cui movenze melliflue e gelatinose tentano di attrarre volatili di tutte le specie di cui è ghiotto soprattutto se di grandi dimensioni. Insomma un cacanese puro sangue che senza calippo va in tilt.

  10. Alessandro 30 giorni fa

    Scusami Blackbamba, ma nonostante il modo in cui abbia lasciato sia stato quantomeno discutibile, Baldini è stato grande, così come è stata grande la sua squadra. Il Palermo di Baldini è entrato nella Leggenda, che ti piaccia o no!

  11. Bugia 30 giorni fa

    Negatività....ahahahahahaha ahahahahahaha, veramente spassoso. Ah...si 'vocifera' che @rosanero sia fascista...questo spiegherebbe molte cose. Grazie Baldini, uno di noi.

  12. Rosanero 30 giorni fa

    Aggiungo che oltre ad avere pretese come se fosse il nuovo Guardiola, secondo me ha trasmesso pure tutte le sue negatività, tuccamunni i cu..... na. Hahagshahahshah

  13. Bugia 30 giorni fa

    Ripeto, da vili paragonare Baldini a Schettino. Ma del resto, cosa aspettarsi da uno che offende e poi nega, che incontra Baldini e, di presenza, gli fa le carezze e poi sul web... Da uno che afferma che avrebbe 'azzeccato' i playoff...come se il finale di campionato non fosse esistito...come se non avesse rivoltato la squadra come un calzino. Forse l'utente in questione non è abituato a lavorare con passione nella vita, come Baldini, che lo fa anche gratis e che rinuncia ad un contratto 'abbandonando' la nave. Gli piace al suddetto utente ergersi a giudice, ma non ne ha lo spessore.

  14. Blackmamba 31 giorni fa

    Per fortuna frequento poco i social e leggo poco le amenità e le gran caz..... di qualche pseudo tifoso, che neanche è iniziato il campionato e già rompe i cog...lamentandosi. Tifosi di certo con sangue misto strisciate lombardo-piemontese. Abbiamo una società che è una Ferrari che tutti ci jnvidiano e non si dovrebbero avere dubbi. ENTRO DUE ANNI SAREMO IN A. La proprietà avrà dei ''difetti sociali'' ma ha denaro che in Italia non ha nessuno, tranne che non pensiate di fare un azionariato popolare per fargli concorrenza ma anche CABARET....

  15. Blackmamba 31 giorni fa

    Ancora leggo deliranti paragoni tra Baldini/Schettino che ha azzeccato un periodo dei play off in lega pro, con un altro mondo che è la B, e Corini che ha iniziato praticamente sabato ad allenare il Palermo con una squadra nuova. Baldini/Schettino che ripeto voleva fare il vice presidente oltre che l'allenatore, e che pare volesse ''garanzie'' sul suo futuro o si sarebbe dimesso come poi ha fatto. Follia pura. Abbiamo un mese di allenamenti e schemi in meno, che pagheremo perdendo qualche punto, ma registrando meglio la difesa, presto torneremo in alto, non ho dubbi.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *