Palermo, quanti dubbi - Forza Palermo Calcio Giornale
NUOVA STAGIONE

Palermo, quanti dubbi

Palermo, quanti dubbi



 

Tra casi giudiziari, giustizia sportiva e Serie A mancata tra le polemiche per la finale play-off contro il Frosinone, l’estate 2018 rosanero è stata fin dall’inizio all’insegna del caos e delle incertezze.

 

Con la mancata promozione, il Palermo ha dovuto effettuare un calciomercato che puntava a fare cassa.
Ceduti La Gumina e Coronado, Foschi avrebbe dovuto piazzare anche i ‘’big scontenti’’ che erano pronti ad andar via per cambiare aria. Le pretendenti per Rispoli, Nestorovski e Struna non sono mancate, ma il ds rosanero non è riuscito a cederli in tempo a nessun club italiano.
La pista estera è ancora aperta; Balogh si è trasferito all’Apoel Nicosia dove ha ritrovato l’ex rosa Sallai. Ma proprio per la mancata partenza dei big durante il calciomercato estivo, i dubbi e le incertezze sulla prossima stagione del Palermo continuano ad aumentare.

 

Zamparini: «Il Palermo giocherà regolarmente. Felice per B a 19 squadre»

 

Se da un lato questi giocatori non sono contenti del Palermo targato Tedino 2.0, dall’altro avrebbero ancora la possibilità di trasferirsi in quei campionati che chiudono il calciomercato il 31 agosto.

Se dovessero partire, i problemi non saranno di certo pochi. Il numero di giocatori è davvero limitato, specialmente per quanto riguarda l’attacco e il centrocampo. Come sottolinea anche l’edizione odierna del Corriere dello Sport, il Palermo, chiamato all’acquisto degli attaccanti per completare la rosa, ha soltanto effettuato cessioni nel reparto offensivo. A centrocampo, inoltre, Jajalo potrebbe rimanere nonostante l’interesse dei club esteri.

 

L'AIC ha chiesto il rinvio delle prime due gare di Serie B

 

In difesa, tuttavia, il problema per Rispoli ed Aleesami è il nuovo modulo adottato da Tedino: il 4-3-2-1 che predilige gente come i neoacquisti Mazzotta e Salvi.

 

A cinque giorni dall’inizio del campionato di Serie B, sono molti i dubbi legati al Palermo (sia squadra che società). Dopo le dimissioni di Giammarva, ancora tutto tace in merito al suo sostituto.






4 commenti

  1. Aquilotto 21/08/2018

    SE PENSI CHE DICA SEMPRE LE STESSE COSE TI CONSIGLIO DI NON LEGGERE I MIEI COMMENTI IO PER ESEMPIO NON SAPREI DIRE SE TU HAI GIÀ SCRITTO QUALCOSA PERCHÉ NON HO MAI LETTO NIENTE ,OGGI SOLO PER PURO CASO HO VISTO CHE CHE L'UNICO COMMENTO SI RIFERIVA AL MIO ,E TI RINGRAZIO

  2. Aquilotto 21/08/2018

    SALVO SE LA NOSTRA CITTÀ FOSSE ABITATA SOLTANTO DA TANTI AQUILOTTI DA TEMPO CI SAREMMO LIBERATI DEL FRIULANO PERCHÉ LO AVREMMO CACCIATO CIVILMENTE SAI UNO STADIO COMPLETAMENTE VUOTO FA MOLTO PIÙ RUMORE DI UNO STADIO PIENO ,MA PURTROPPO CI SONO ANCHE QUEI POCHI SALVO CHE HANNO DATO LA POSSIBILITÀ AL BUGIARDO DI DIRE CHE A PALERMO È BEN VOLUTO,MA TUTTI SAPPIAMO CHE SIETE UNA MINORANZA CMQ DIVERTITI CON LA NOSTRA MAGLIA USURPATA ED IMPIEGATA SOLO PER Gli INTERESSI DI ZAMPARINI

  3. SALVO6 21/08/2018

    Aquilotto ma qualche cosa di nuovo? dici sempre le stesse cose da mesi sembri un disco rotto ...che noia...speriamo nella vita tu non sia cosi....altrimenti che palle per chi ti sta vicino.

  4. Aquilotto 21/08/2018

    PALERMO : QUINTA CITTÀ D' ITALIA AVRÀ ANCHE QUEST'ANNO UNA SQUADRA CHE GIOCHERÀ IN SERIE B AL BARBERA CHE NON RAPPRESENTA I PALERMITANI CHE HANNO AMOR PROPRIO E CHE AMANO LA MAGLIA , MA RACCONTA DI UNA SQUADRA DAL NOME ZAMPARINESE CON AL SEGUITO POCO PIÙ DI 1000 ABBONATI SCHIFFARATI, CHE NON È ALTRO CHE UN PROGETTO DI MERCATINO VIVENTE DI PROPRIETÀ DEL CINICO FRIULANO ORMAI SENZA PRESIDENTE CON UN ALLENATORE DA FILM COMICO (AH AH AH ???????????????? ) ED UN DIRETTORE SPORTIVO DI FACCIATA CHE PRESTISSIMO SALUTERÀ PER ANDARE VIA .BUON DIVERTIMENTO SIGNORI A VOI L'ENNESIMA PAGLIACCIATA.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *