GIORNALE DI SICILIA

Palermo, multa in arrivo per
Puscas: Verona a rischio?

Palermo, multa in arrivo per Puscas: Verona a rischio?



 

Possibile grana Puscas in arrivo per il Palermo in vista del match di domani contro il Verona: il giocatore rumeno è infatti arrivato in ritardo all'allenamento di ieri e l'errore della punta rosanero, oltre a non essere andato giù al tecnico Stellone, potrebbe costargli caro in vista del match contro i veneti. 

 

Come scrive il Giornale di Sicilia Puscas è arrivato al "Tenente Onorato" alle 12:40, quando i compagni di squadra stavano lasciando il campo di allenamento, limitandosi a fare un lavoro differenziato. Oltre all'allenatore dei rosa a non aver gradito il ritardo dell'attaccante è stato anche Rino Foschi, che avrà oggi un colloquio con il calciatore rumeno per capire i motivi dell'assenza all'allenamento e decidere quali provvedimenti prendere. La sanzione più accreditata in questo momento è una multa, ma Stellone potrebbe decidere anche di fare accomodare Puscas in panchina: il quotidiano aggiunge infatti che «il tecnico non ha potuto far altro che provare la coppia Nestorovski-Moreo in avanti, per mancanza di alternative nel ruolo di prima punta. Un duo che a questo punto potrebbe ritrovarsi nell’undici titolare per la sfida di domani sera, anche se resta ancora un allenamento per fare le prove generali in vista dell’incontro con il Verona». 

 

Nella rifinitura di ieri l'allenatore romano ha provato il 4-3-1-2, modulo con il quale il Palermo inizierà la partita di domani, con appunto il duo Nestorovski-Moreo supportato da Trajkovski sulla trequarti. Importante ritorno per il capitano rosanero in attacco dopo la squalifica così come i rientri di Bellusci e Rajkovic che riprenderanno il loro posto al centro della difesa; sugli esterni agiranno Rispoli ed Aleesami mentre a centrocampo ad aiutare Jajalo e Haas ci sarà il polacco Murawski. 






Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *