GOLD SPORT

Perrotta: «Ho scelto Palermo
perché qui si vive di calcio»

Perrotta: «Ho scelto Palermo perché qui si vive di calcio»



Il difensore del Palermo Marco Perrotta, arrivato agli sgoccioli della finestra estiva di calciomercato e già presenza fissa della retroguardia rosanero, è intervenuto ai microfoni di “Gold Sport” in onda su Telerent-7Gold Sicilia per parlare delle sue prime impressioni s/

    /la squadra, s/
      /la città e s/
        / mister Giacomo Filippi:

         

        “Sono contento di essere arrivato in questa città meravigliosa e in questa squadra forte. La strada è ancora lunga e sono contento di aver giocato da subito, speriamo di continuare così, anzi di fare ancora meglio. Ho trovato un gruppo coeso e molto unito, sinceramente non me l’aspettavo. Il mister lo conoscevo poco, è molto preparato e molto voglioso di mettere in campo i suoi concetti, sono contento e può migliorarmi tanto”.

         

        RUOLO

        “Con il passare degli anni ho imparato a fare tanti ruoli, anche il terzino nella difesa a quattro così come il centrale a tre. Mu trovo bene in entrambi i mod/

          /i, l’importante è avere concetti ben precisi e sono tranquillo perché ho compagni forti. Dobbiamo mettere a disposizione il cento per cento di noi stessi, il mister ci darà i concetti giusti per fare bene”.

           

          AVVERSARIE

          “Questo campionato è molto importante e molto duro, quest’anno ancora di più con squadre “matricole” che si sono rinforzate con giocatori forti come Paganese, Taranto e Campobasso. Siamo ancora all’inizio e dobbiamo lavorare, la strada è lunga e speriamo di affrontare al meglio queste battaglie per essere a marzo-marzo nelle prime posizioni e giocarcela fino alla fine”.

           

          PIAZZA

          “Tutte le persone che sono qui sapevano a cosa andavano incontro, conoscono la piazza e il tifo. Qui si vive di calcio e mi piace per questo, ho scelto Palermo perché mi piacciono queste piazze, vivo di calcio e mi piace il calore della gente. Non mi sento di dire dove arriveremo, sono molto positivo e anche se i ris/

            /tati finora hanno ci dato poco ragione sono fiducioso perché contro il Catanzaro abbiamo fatto una buona gara, siamo s/
              /la strada giusta”.

               

              LA CITTA’

              “Per ora sono uscito molto poco, mi sto ambientando e sto ancora cercando casa. Piano piano riuscita a fare tutto, spero di uscire il prima possibile se i ris/

                /tati lo permetteranno”.

                 

                SALTO DI QUALITA’

                “Non penso ci manchi qualcosa, siamo una buona squadra e ci stiamo formando come gruppo e come coesione tra di noi. Dobbiamo imparare a conoscerci, alcuni sono stati fuori per infortunio e penso ci serva solo quel qualcosa in più che dobbiamo mettere in campo e che abbiamo. Dobbiamo sapere il nostro valore e faremo di tutto per metterlo in campo, così i ris/

                  /tati arriveranno”.

                   

                  MONTEROSI

                  “Con il Monterosi è una partita più difficile rispetto alla gara contro il Catanzaro, quella partita si preparava da sola e conoscevamo molto bene l’avversario. Il Monterosi è una squadra nuova e ha voglia di far punti, dobbiamo tenerli d’occhio perché è una partita troppo importante”.





Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *