PENSIERI

Il tridente bislacco. Lucera e
Rizzo Pinna? Sarà un mio limite

Il tridente bislacco. Lucera e Rizzo Pinna? Sarà un mio limite



La vittoria di domenica scorsa contro il Roccella, complice soprattutto il passo falso del Savoia, ha ridato un po' di tranquillità all'ambiente rosanero.

Proprio su tale humus il Palermo deve riprendere la via di Damasco alla ricerca della continuità svanita dopo la prima parte di stagione.

In tal senso la trasferta in terra Iblea si pone come tappa fondamentale di questo percorso tecnico-mentale, sicché la vittoria è l'unica opzione valutabile. D'altronde una squadra qual è il Palermo, in una realtà come la serie D, non può porsi un obiettivo diverso.

 

È con questo intento che Pergolizzi tesse la tela alla ricerca della quadratura di un cerchio sempre più complicata da scovare.

Infatti, alle assenze di Doda e Vaccaro, si è aggiunta quella di Ricciardo, out un mese causa infortunio.

Quindi?

Il tecnico rosanero sfoglia la margherita e medita sull'undici da disegnare nel match dell'Aldo Campo di Ragusa.

In settimana abbiamo ipotizzato le due alternative verosimili. Ipse dixit, con una novità.

 

Secondo quanto trapela dal Tenente Onorato, Pergolizzi sarebbe indirizzato ad una metamorfosi tattica.

È il 3-4-3 il modulo provato e scelto, al netto di ulteriori sorprese della vigilia, con cui i rosanero si disporranno contro il Marina di Ragusa.

Di fatto le assenze forzate, repetita iuvant, di Doda e Vaccaro farebbero propendere Pergolizzi per una difesa a tre, mentre nel reparto offensivo la condizione di Sforzini non viene ritenuta ottimale.

 

Per questa ragione si prospetta un tridente bislacco, con Felici e Floriano a presidiare le periferie laterali e Ficarrotta al centro.

In realtà non una novità. Ricorderete le tre panchine consecutive di Ricciardo: beh, diciamo che non fu proprio il festival del gol rosanero.

Ora, penso e mi chiedo, ma Lucera? Tanto per non citare chi, vedi Rizzo Pinna, è totalmente fuori dai piani tecnico-tattici dell'allenatore

E ancora devo capire il perché, ma sarà sicuramente un mio limite.





6 commenti

  1. Marco 251 giorni fa

    Quindi..questo genio della carta stampata si chiede come mai non giocano Rizzo Pinna e Lucera al posto di Felici e floriano?? Ok Gianni Brera....polemica senza senso...siamo messi male a Palermo!

  2. tifoso vero 251 giorni fa

    concordo: e' un tuo limite!

  3. salvo 251 giorni fa

    una domanda, qualcuno sa dirmi di quale grave peccato si è macchiato Rizzo Pinna,no,perchè adesso la cosa sta diventando un mistero buffo diceva qualcuno,dico ostinarsi cosi,senza nemmeno spiegare le motivazioni è ridicolo,io credo che se ci ritrovassimo a giocare con 11 giocatori disponibili,ebbene,credo che il sig.pergolizzi giocherebbe in 10,ma mai Rizzo Pinna in campo, quindi è successo qualcosa che noi non conosciamo..toc..toc.societa' c'è qualcuno???

  4. stefano 251 giorni fa

    Giusto che Pergolizzi metta in campo chi reputa più in condizione; meno giusto è lasciar fuori un uomo di peso come Sforzini; non fosse altro perché tiene in costante allarme i difensori avversari. Naturalmente, se Sforzini non dovesse partire titolare, il sig. Pergolizzi si assumerà le sue responsabilità. Se il Palermo non vincerà a Marina di Ragusa..beh..Pergolizzi avrà..cardi amari..e il sig. Mirri, che si ostina ancora a tenerlo..dovrà recitare il mea culpa

  5. noitifosidelpalermo.jimdo 251 giorni fa

    Sforzini ha giocato 80 minuti con il roccella quindi puo' benissimo giocare 60/70 minuti contro il marina di ragusa. Il problema non è chi fare giocare, il problema è come giocare, pergolizzi dopo 6 mesi che allena questa squadra ancora non ha dato un minimo di gioco.

  6. Bugia 251 giorni fa

    Pienamente d'accordo.

Lascia un commento

I commenti vengono moderati, letti e seguiti post pubblicazione e non a monte. Il materiale o contenuto proposto deve essere conforme con la discussione e la civile relazione tra utenti. La mail non sarà pubblicata. *